Calcio: padre di Berardocco minaccia suicidio

pescara-31enne-marocchino-arrestato-per-spaccio

Il padre del calciatore Luca Berardocco minaccia suicidio. Gesto forse per fallimento Parma, desiste dopo 3 ore trattative.

Gesto eclatante ieri sera a Montesilvano del padre del calciatore Luca Berardocco: Roberto, 52 anni, ha minacciato il suicidio con un cappio al collo nella sua abitazione, pretendendo di parlare con un magistrato, sembra per porre all’attenzione dell’opinione pubblica e della magistratura le conseguenze subite dal figlio (ex del Pescara) a causa del fallimento del Parma calcio. Ha desistito dopo circa tre ore di estenuanti negoziati da parte dei Carabinieri. E’ stato lo stesso 52enne, dopo aver inviato centinaia di sms per annunciare il suo gesto, ad allertare il 112, chiedendo di parlare con il magistrato pescarese Gennaro Varone. A quel punto è subito iniziata l’operazione di dissuasione condotta in un primo momento dal comandante dei Carabinieri della Compagnia di Montesilvano, Vincenzo Falce. A prendere in mano la situazione, poi, è stato il comandante provinciale dell’Arma, il colonnello Paolo Piccinelli, che è riuscito ad entrare nell’abitazione, mentre all’esterno erano presenti in massa mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine, oltre a tanti curiosi. Piccinelli, una volta dentro, ha trovato l’uomo ancora con il cappio al collo e con un coltello in mano. Le trattative sono andate avanti per un’altra ora, fino a quando il 52enne si è calmato. A quel punto è stato messo in contatto con il magistrato e, con la promessa di un incontro, ha definitivamente desistito dal suo intento.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Calcio: padre di Berardocco minaccia suicidio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*