Elezioni Avezzano, il Consiglio di Stato sospende sentenza TAR

Elezioni Avezzano, il Consiglio di Stato sospende sentenza TAR. Il Consiglio di Stato ha sospeso gli effetti della sentenza del Tar dell’Aquila che il 12 ottobre scorso aveva ribaltato l’equilibrio del Consiglio comunale di Avezzano, assegnando 13 seggi al centrosinistra, che ha perso il ballottaggio del 25 giugno scorso, e 9 al centrodestra che invece la ha vinte.

Le cose rimarranno come stabilito dalla commissione elettorale dopo il ballottaggio fino all’8 febbraio prossimo quando è stata fissata l’udienza di merito. Alla giustizia amministrativa si era rivolta proprio la coalizione di centrosinistra, guidata dal sindaco uscente Giovanni Di Pangrazio, che pur avendo superato il 50% dei consensi al primo turno, si è vista assegnare la minoranza dei seggi dopo la sconfitta al ballottaggio contro il centrodestra guidato dal sindaco, Gabriele De Angelis. Il Consiglio di Stato, cui si sono appellati i consiglieri comunali che, secondo la sentenza del Tar, decadrebbero per far posto a quelli di centrosinistra, ha dunque sospeso l’effetto della sentenza del tribunale amministrativo. Il ricorso del centrosinistra, curato dall’avvocato Vincenzo Cerulli Irelli, si fonda proprio sul fatto che al primo turno la coalizione di centrosinistra abbia già ottenuto più del 50 per cento dei consensi, anche se al secondo turno si è imposto il candidato di centrodestra. “La decisione assunta dal Consiglio di Stato mi consente di continuare con serenità il lavoro che sto portando avanti, nel rispetto del mandato che i cittadini mi hanno conferito scegliendomi come sindaco di questa città – ha spiegato a caldo stasera De Angelis.

Sii il primo a commentare su "Elezioni Avezzano, il Consiglio di Stato sospende sentenza TAR"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*