Rubato il flauto al musicista “clochard”

Rubato il flauto al musicista “clochard”. Klaus Peter Diehl, flautista tedesco di 50 anni, una carriera di raffinato musicista alle spalle, da anni ha fatto la scelta di esibirsi con il suo inseparabile flauto nelle piazze della nostra regione.

Il flautista di Colonia, con la sua musica ha affascinato migliaia di passanti. E’ stato multato dai vigili per le sue esibizioni non autorizzate, ma ha continuato sempre ad esibirsi. Ora, a causa di un furto, klaus rischia di non poter più suonare. Il suo inseparabile flauto è stato rubato a vasto da tre stranieri, tre cittadini arabi, come lo stesso Klaus ha denunciato in una e-mail. Il flauto, un Hamming in argento, per il musicista di colonia rappresenta la vita e pertanto lancia un accorato appello a quanti possano aiutarlo a rientrarne in possesso. Klaus ha lasciato la Germania dove svolgeva il lavoro di bancario ed ha tre figli, autore di diversi Cd musicali, ha collaborato anche con diverse star della musica pop, ed ha scelto di vivere in strada e suonare il suo flauto. Ha girato tutta l’Italia Klaus e non solo, una vita da romanzo la sua. Klaus chiede un aiuto, un regalo di natale, rientrare in possesso del suo preziosissimo flauto per tornare ad esibirsi nelle piazze abruzzesi.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Rubato il flauto al musicista “clochard”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*