Pescara: il Comune fa ricorso al Tar per il nuovo Stadio

Pescara: il Comune presenta ricorso al Tar per il nuovo Stadio. “Il nuovo Stadio Adriatico G. Cornacchia è una partita troppo importante per l’intera città”.

Il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini, ha tenuto stamani in Municipio una riunione tecnica alla quale hanno preso parte tra gli altri, l’Assessore allo Sport, Giuliano Diodati, il Presidente della Pescara Caclio, Daniele Sebastiani e, in rappresentanza della Lega di Serie B, l’Avv. Marco CErritelli, dello Studio Legale Associato, McDermott Will&Emery di Roma. Al termine dell’incontro si è deciso di  presentare ricorso Al Tar per quanto riguarda il divieto imposto dalla Soprintendenza per i Beni archeologici e paesaggistici ed inoltre di realizzare un nuovo progetto che tuteli e salvaguardi le colonne del Piccinato. Come è noto, la Soprintendenza aveva bloccato l’iter progettuale per la realizzazione del nuovo stadio impedendo di fatto qualsiasi intervento di ristrutturazione ed ammodernamento dell’impianto sportivo. Un’opera da 40 milioni di euro che prevede al suo interno la realizzazione di Ristoranti, Bar, negozi ed attività commerciali. Con questo nuovo procedimento, l’amministrazione comunale intende trovare una nuova strada per poter realizzare l’opera che, come ha sottolineato il sindaco Alessandrini, è di rilevante interesse pubblico. Il Presidente della Pescara Calcio, Daniele Sebastiani, ha ribadito che il nuovo stadio a Pescara si farà bisogna soltanto capire se, con un nuovo progetto al Posto di quello esistente o in un’altra area del territorio. Certo va sottolineato, che in base alle nuove norme tutte le strutture oggi dotate di velodromi o piste di atletica dovranno essere ristrutturate per diventare esclusivamente degli stadi di calcio. Il nuovo progetto, ha aggiunto ancora Sebastiani, dovrà tenere conto della sostenibilità finanziaria. Non si possono spendere oltre 40 milioni per un’opera che non sia rispondente alle attese ed ai livelli di modernità dei nuovi impianti. Lavoreremo per riformulare un nuovo progetto che rispetti le richieste della Sovrintendenza e salvare l’opera di Piccinato.

il servizio sul Comune di Pescara  che ricorre al Tar per il nuovo Stadio

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Pescara: il Comune fa ricorso al Tar per il nuovo Stadio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*