Montesilvano: pubblicità abusive, danni per 1 mln

Montesilvano: pubblicità abusive, danni per 1 mln. La Corte dei Conti ha citato in giudizio l’ex sindaco di Montesilvano, Pasquale Cordoma, in quanto ritenuto responsabile insieme ad altre tre persone dei mancati controlli sulle affissioni pubbliche.

Le altre tre persone sono l’ex comandante della Polizia Municipale, Antonella Marsiglia, l’ex assessore al traffico Claudio Di Emanuele e l’ex assessore alle Finanze e Tributi, Emidio Di Felice. Tra le contestazioni fatte dalla Corte dei Conti, la presenza sul territorio di Montesilvano di oltre 500 impianti pubblicitari abusivi sui 600 censiti. Complessivamente, l’ex sindaco Cordoma e le altre tre persone coinvolte, devono rispondere  di un danno erariale che il Vice Procuratore generale della Corte dei Conti, Roberto Leoni, ha quantificato in 100 mila euro. Secondo la relazione rimessa dalla Polizia Stradale, il danno ammonterebbe a circa un milione di euro. nel 2013 la Poliza Stradale di Pescara aveva segnalato alla Procura regionale il potenziale danno erariale conseguente al fenomeno dell’abusivismo nel campo delle affissioni pubblicitarie.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano: pubblicità abusive, danni per 1 mln"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*