Civitella: donati fondi da lavoratori aziende San Salvo

Saranno consegnati martedì prossimo 20 dicembre al sindaco di Civitella del Tronto, Cristina Di Pietro, i 60 mila euro raccolti dai lavoratori degli stabilimenti Pilkington Nsg, Bravo e Primo di Piana Sant’Angelo di San Salvo per sostenere il progetto per la realizzazione di una scuola.

La somma sarà destinata a un progetto che riguarderò la scuola primaria o dell’infanzia. Fondi raccolti dai lavoratori degli stabilimenti della zona di San Salvo che, per iniziativa delle rispettive Rappresentanze sindacali unitarie, si sono mobilitati subito dopo gli eventi sismici che hanno colpito il centro Italia. La somma verrà consegnata al primo cittadino del comune teramano nel corso del tradizionale scambio degli auguri e delle premiazioni per anzianità di servizio dei lavoratori del colosso vetrario giapponese con la presenza del presidente di Pilkington Italia spa, Graziano Marcovecchio. Il progetto da finanziare è stato individuato da una delegazione che si è recata nelle zone colpite dal terremoto lo scorso 12 dicembre composta dalle stesse Rsu e dai vertici dello stabilimento. L’azienda vetraria si è attivata con il proprio management per le stesse finalità coinvolgendo anche il gruppo Nsg attraverso un’apposita donazione. “Sono commossa ed onorata di ricevere questo stupendo gesto di solidarietà che contribuirà a garantire la costruzione di una scuola più sicura e confortevole per i nostri bambini” ha dichiarato il sindaco Di Pietro assicurando la sua presenza a San Salvo.

Sii il primo a commentare su "Civitella: donati fondi da lavoratori aziende San Salvo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*