Chieti, evade dai domiciliari e ruba un tablet

Chieti, evade dai domiciliari e ruba un tablet. Ai domiciliari, a Chieti, dal 9 aprile scorso per una rapina in un supermercato di Pescara, è evaso e, recatosi presso Mediaworld del centro commerciale Megalò di Chieti, si è impossessato di un costoso tablet nascondendolo sotto gli abiti.

Ora, il giudice del Tribunale di Chieti Luca De Ninis ha disposto per lui la custodia in carcere, con le accuse di rapina impropria ed evasione. Il protagonista è un trentenne romeno, Mihai Marian Fidanidis. L’uomo, superate le casse, è stato scoperto da un addetto alla sorveglianza con il quale ha ingaggiato una colluttazione. A quel punto, notato ciò che stava avvenendo, è intervenuto un sovrintendente della Polizia di Stato presso il Commissariato di Sulmona, in quel momento fuori servizio: bloccato il romeno, ha allertato il 113. La pattuglia della Polizia, giunta sul posto, ha proceduto all’arresto ed ha riconsegnato il tablet al negozio.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Chieti, evade dai domiciliari e ruba un tablet"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*