Shoah: 27 Gennaio, l’Abruzzo e il dovere della Memoria

shoah1

Anche l’Abruzzo ricorda la Shoah, nella Giornata della Memoria: 27 gennaio 1945 le truppe alleate entrarono nel campo di sterminio di Auschwitz, liberando i pochi prigionieri superstiti.

Non tutti sanno che l’Abruzzo vanta il non lusinghiero primato di campi di internamento e concentramento: 15 per l’esattezza ai tempi della seconda guerra mondiale perché la nostra regione era ritenuta idonea a questi, vista la conformazione del territorio e la scarsa densità, in alcune zone, della popolazione. Tuttavia non pochi Abruzzesi misero a repentaglio la propria vita per dare il loro aiuto e solidarizzare con le persone internate nei campi. C’è chi quegli episodi li può raccontare perché li ha vissuti sulla propria pelle e ci sono le immagini che testimoniano la lucida follia dei nazisti. Sono stati 6 i milioni di Ebrei sterminati nel mondo, ma anche omosessuali, disabili, Rom. Oggi, 27 gennaio, di 71 anni anni fa, la liberazione del Campo di Auschwitz, da parte dell’Armata Rossa e la memoria è un dovere e deve partire dai più giovani. Diverse le iniziative nella nostra regione: il Consiglio Regionale, che si è riunito in Comune, a Pescara, ha dedicato, ieri, una parte della seduta alla Giornata della Memoria, con l’intervento degli studenti di alcune scuole abruzzesi. Oggi, le città e i centri più piccoli della nostra regione, dedicano iniziative e incontri proprio per prestare fede al dovere della memoria.

Di seguito alcune delle iniziative in Abruzzo, per celebrare la Giornata della Memoria.

L’AQUILA: oggi, mercoledì 27 gennaio, Auditorium del Parco, ore 18, l’Università, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune, organizza un concerto dell’Officina Musicale diretta da Orazio Tuccella dedicato ai musicisti scomparsi nei campi di sterminio. Brani Klezmer e composizioni da camera per archi e fiati, tutti composti durante la prigionia; l’attore Claudio Marchione leggerà alcuni brani dal Canto del popolo ebraico massacrato di Katzenelson.

– oggi, mercoledì 27 gennaio, ore 10, sala Ance, l’Istituto Cinematografico “La Lanterna Magica” propone agli studenti delle medie inferiori la proiezione del film “Jona che visse nella balena” di Roberto Faenza. L’iniziativa è organizzata insieme alla Biblioteca Provinciale “S. Tommasi” e la consueta presenza del Centro Ebraico “Il Pitigliani” di Roma. Al termine della proiezione gli studenti incontreranno la referente del Centro Ebraico Il Pitigliani, Clelia Terracina.

– oggi, mercoledì 27 gennaio, ore 10, aula magna Liceo “Bafile-Muzi” (via Acquasanta, 16), l’Istituto di Istruzione Superiore “Bafile-Muzi” e il Centro Sperimentale di Cinematografia propongono un programma di proiezioni e musica. Il violinista Gabriele Pro dell’ensemble “Gli Archi del Cherubino” eseguirà una selezione di brani per dialogare con le riflessioni della dirigente scolastica Sabina Adacher e degli allievi che hanno visitato i campi di sterminio nazisti nel progetto didattico “Viaggio della Memoria”. Presente Daniele Segre, regista e direttore didattico della Sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia.

ORSOGNA: oggi, mercoledì 27 gennaio, ore 11, il sindaco, Fabrizio Montepara, con l’Amministrazione comunale, la Pro Loco “R. Paolucci” e l’Istituto comprensivo di Orsogna, organizza una commemorazione presso il Cippo di via Raffaele Paolucci. Alle 16.30, presso il Centro polivalente di piazza Mazzini, proiezione del film “Un treno per la libertà”. Venerdì 29 gennaio, ore 16.30 Centro polivalente, proiezione film “Amen”.

SPOLTORE: iniziativa “Cinema e Olocausto: i Rom e Samudaripen, per non dimenticare mai”, organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la scuola media ‘Dante Alighieri’. Oggi, mercoledì 27, ore 18.30, sala consiliare del Comune, proiezione del film di Luca Krstic “Un Cristo per Auschiwitz – prove per Cristo di Basilea”. Venerdì 29 gennaio, ore 10:30, gli studenti delle classi terze della scuola media assistono alla proiezione del documentario “Alexian Santino Spinelli un artista rom” di Paolo Bonfanti. Presente il protagonista che, dopo la proiezione, si soffermerà sulle memorie dello sterminio dimenticato dei rom (Samudaripen), leggerà poesie e risponderà alle domande dei ragazzi.

TERAMO: oggi, mercoledì 27 gennaio, sala polifunzionale della Provincia, ore 9:30, proiezione del film “Storia di una ladra di libri” di Brian Percivale, adattamento del romanzo di Markus Zusak.

– oggi, mercoledì 27 gennaio, aula magna Università, ore 9:30, evento ‘La parola ebreo’, organizzata dal locale ateneo in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale (USR), l’Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea (IASRIC), l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e l’Ambasciata d’Israele in Italia, alla quale interverranno come ospiti la scrittrice israeliana Judith Katzir e la portavoce dell’ambasciata d’Israele in Italia Amit Zarouk

MONTESILVANO: mercoledì 27 gennaio, Liceo Scientifico “C. D’Ascanio”, organizzato dal Comune l’evento “La Pellicola della memoria”, ore 10:30. L’olocausto verrà analizzato in 5 fasi ripercorse con l’ausilio di scene tratte dai celebri film sulla Shoah. La band del Liceo si esibirà in un viaggio musicale tra i brani dedicati alla guerra e al dramma dell’olocausto. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul sito del Comune.

GIULIANOVA: mercoledì 27 gennaio, ore 21:15, sala Buozzi, Arts Academy con il patrocino del Comune organizza “Il giorno della memoria, oltre l’orrore”, racconti e letture corredate da immagini, rappresentazioni visive e testimonianze.

PESCARA: giovedì 28 gennaio, ore 17:30, Mediamuseum in piazza Alessandrini, presentazione del film “La valle di marmo” di Gianni Di Claudio. Il film ripercorre gli eventi legati ai bombardamenti alleati su Pescara e Loreto Aprutino, raccontati attraverso gli occhi di un bambino. Proiezione anche per le scuole giovedi 28 mattina, su prenotazione.

ORTONA: mercoledì 27 gennaio, ore 21:15, Teatro Tosti, il Teatro del Krak presenta “Sii gentile, abbi coraggio – per Anna Frank”

– da oggi, mercoledì 27 gennaio al 12 febbraio, presso il Museo della battaglia di Ortona in Corso Garibaldi, mostra documentaria e di immagini “Lo sterminio in Europa tra le due guerre Mondiali”, a cura dell’Associazione Nazionale Ex Deportati (Aned).

– da mercoledì 27 gennaio al 12 febbraio, presso il Museo musicale d’Abruzzo Istituto Nazionale Tostiano, Corso Matteotti, mostra documentaria “Ma che razza di musica!”, le vicende della musica e dei musicisti italiani nel periodo fascista.

S.GIOVANNI TEATINO: mercoledì 27 gennaio, in scena allo Spazio Matta a partire dalle ore 20.30, lo spettacolo evento “I binari della memoria”

– Sabato 29 gennaio 2016, Auditorium Scuola Civica Musicale in piazza San Rocco, lo spettacolo “Noa e le stelle”.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Shoah: 27 Gennaio, l’Abruzzo e il dovere della Memoria"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*