Zoologo filma famiglia di lupi nel Parco d’Abruzzo (Video)

Lo zoologo Paolo Forconi, ha incontrato e filmato una famiglia di ben 14 lupi, tutti insieme, nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

A raccontare la straordinaria esperienza è la pagina Facebook Paesaggi d’Abruzzo: Paolo Forconi, zoologo libero professionista, ha avuto il fortunato incontro, avvenuto nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: così ha filmato una famiglia di ben 14 lupi.

“E’ un’esperienza molto, molto, emozionante. Tutto è avvenuto – si legge sulla Pagina Facebook Paesaggi d’Abruzzo – nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise il 20 gennaio 2016. Alle 7.15 di mattino c’erano 14 gradi sotto zero. Poi il sole è sorto a scaldare i versanti delle montagne ed alle 8.20 davanti agli occhi di Paolo Forconi, zoologo libero professionista, è comparsa questa scena, osservata anche dai Guardiaparco e da alcuni passanti lungo la principale strada che attraversa il Parco, a circa 200-300 m di distanza. I lupi, tutti in ottima forma ed in salute, si spostavano lentamente su un versante assolato della montagna, salendo verso l’alto. Una famiglia di 14 lupi a gennaio costituisce un record per l’Italia. In inverno, in genere, si hanno gruppi familiari di 4-8 individui. La famiglia dei lupi (detta anche branco) è costituita dalla coppia fondatrice e dalla loro progenie di diversi anni. Fino a che i giovani decidono di andarsene per cercare un territorio libero ed un partner con cui mettere su famiglia. Negli anni ’70 del secolo scorso erano rimasti solo un centinaio di lupi in Italia ed erano a rischio di estinzione. Attualmente la situazione è migliorata di molto ed i lupi in Italia sono circa 1.700-1.900 come popolazione pre-riproduttiva, un po’ di più la popolazione post-riproduttiva. I lupi in Italia hanno paura dell’uomo e scappano se avvicinati. Per questo è molto difficile osservarli in natura.”

Sotto l’incredibile video realizzato da Paolo Forconi:

Sii il primo a commentare su "Zoologo filma famiglia di lupi nel Parco d’Abruzzo (Video)"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*