Rancitelli: M5S chiede l’esercito. I residenti: “Ci sentiamo ghettizzati”

Dopo i recenti fatti di cronaca che si  sono consumati nel Ferro di Cavallo, a Rancitelli, il Movimento 5Stelle chiede l’intervento dell’esercito e delle istituzioni. I residenti: “Siamo ghettizzati.”

Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Pescara, in una conferenza stampa in loco, dopo i recenti fatti di cronaca, ha chiesto l’intervento dell’esercito e delle istituzioni, in particolare del Prefetto. Erika Alessandrini parla di “emergenza nella zona” e con i consiglieri Paolo Sola, Giampiero Lettere e Massimo Di Renzo ha presentato proposte per la tranquillità dei residenti e dell’area in questione, come anche di altre della città interessate da episodi di criminalità sempre più frequenti. Dal canto loro alcuni residenti del Ferro di Cavallo parlano di una situazione difficile e critica, e c’è chi dice: “Ci sentiamo ghettizzati e abbandonati dalle istituzioni.” Insomma, oltre all’opera di repressione ci vorrebbero iniziative di integrazione per far sì che la zona non si trasformi in un “far west” senza possibilità di riscatto.

Sii il primo a commentare su "Rancitelli: M5S chiede l’esercito. I residenti: “Ci sentiamo ghettizzati”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*