Protezione Civile salva cucciolo in una busta lungo Saline

cucciolo-salvato1

Gli uomini della Protezione Civile hanno salvato un cucciolo di circa 3 mesi abbandonato all’interno di una busta di plastica lungo il fiume Saline a Montesilvano.

È la triste scoperta fatta dagli uomini della Protezione Civile guidati da Andrea Gallerati durante un servizio di monitoraggio del territorio, previsto per l’allerta meteo diramato dal Centro Funzionale d’Abruzzo. Il cagnolino è stato fortunatamente tratto in salvo.

“Stavamo perlustrando il lungofiume in direzione mare monti – racconta Gallerati – e abbiamo notato una busta di plastica muoversi sul ciglio della strada. Ci siamo fermati e abbiamo trovato questo cucciolo infreddolito. Lo abbiamo immediatamente preso e portato subito al Comando della Polizia Locale di Montesilvano”.

Il cucciolo di Pastore Belga è stato quindi consegnato ai veterinari della Asl che lo terranno in osservazione per alcuni giorni. Successivamente l’associazione della Protezione Civile, nello specifico la volontaria Fabiana Marrone, si è offerta di adottarlo.

“Sono molto orgogliosa – dichiara l’assessore al benessere animale, Deborah Comardi –  per la sensibilità dimostrata dalla Protezione Civile nei confronti di questo cucciolo abbandonato. Non avevamo dubbi sullo spirito di altruismo che i volontari ci mostrano nella gestione delle emergenze e che hanno ulteriormente sottolineato con questo gesto”.

 

Sii il primo a commentare su "Protezione Civile salva cucciolo in una busta lungo Saline"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*