Pineto: bimbo morto su campo calcio, nuova udienza 14 dicembre

rete-campo-calcio1

Pinte: bimbo morto su campo di calcio, fissata nuova udienza 14/12.
Giudice vuole ascoltare equipaggio prima ambulanza.

Marco Calabretta, nove anni, di Pineto, era morto sul campo di calcio il 25 settembre 2015 per una fibrillazione ventricolare, provocata secondo l’autopsia da una malformazione congenita. Una morte per la quale si trova attualmente a processo, con rito abbreviato, un medico del 118, con il gup Domenico Canosa che, nell’udienza di questa mattina, ha disposto per il 14 dicembre l’audizione di tutto l’equipaggio della prima ambulanza che arrivò sul campo di calcio. Una decisione assunta dopo che nella scorsa udienza un infermiere che si trovava sulla prima ambulanza (il medico arrivò infatti a bordo di un secondo mezzo) e citato come teste proprio dall’imputato (che aveva ottenuto l’abbreviato condizionato all’audizione dell’infermiere) aveva dichiarato come il defibrillatore, un semiautomatico presente sull’ ambulanza, fosse stato usato nell’immediatezza dei fatti. Nello specifico l’infermiere aveva dichiarato come, una volta applicate le piastre, fosse stata proprio la macchina a non defibrillare, non rilevando all’atto del monitoraggio le condizioni per farlo. Un aspetto importante, visto che l’accusa nei confronti del medico del 118, arrivato con la seconda ambulanza, è proprio quella di non aver utilizzato il defibrillatore che pure era presente sul mezzo. Il medico era finito a processo su imputazione coatta firmata dal gip Giovanni De Rensis dopo che la famiglia del bimbo si era opposta all’archiviazione chiesta dalla Procura

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pineto: bimbo morto su campo calcio, nuova udienza 14 dicembre"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*