Pescara: ladri scatenati, raid in 10 negozi del centro

Ladri scatenati, nella notte, in pieno centro a Pescara: raid in dieci negozi del centro.

I malviventi si sono concentrati su dieci attività commerciali, tra negozi, bar e tabaccherie, in corso Umberto, corso Vittorio Emanuele e piazza Sacro Cuore. Tre i colpi riusciti, con il fondo cassa sparito. I ladri sono entrati nei locali forzando le serrature delle porte d’ingresso, ma in sette casi non sono riusciti nel loro intento. L’allarme è stato lanciato stamani, quando dipendenti e gestori hanno trovato le porte aperte o forzate. In corso di quantificazione il bottino. Dei primi accertamenti si sono occupati gli agenti della squadra Volante della Questura, mentre la Mobile procederà con le indagini, anche attraverso la visione delle immagini registrate dalle numerose videocamere di sorveglianza presenti in zona.

1 Commento su "Pescara: ladri scatenati, raid in 10 negozi del centro"

  1. david celiborti | 27/07/2017 di 19:18 | Rispondi

    Ormai sono diventati tanti e poi tanti questi ratti d’appertamento e di esercizi commerciali da non poterne più! Mi chiedo, però, come mai hanno potuto agire indisturbati in pieno centro di Pescara questi ladri? Questa volta bisogna segnare un punto a sfavore della forza pubblica che non aveva tra carabinieri e poliziotti neppure una pattuglia in giro! Si sono esaltate le forze dell’ordine, forse anche giustamente, percè c’è chi di loro è stato ferito o aggredito; però questi buchi d’assenza sono fatali per tutti! Più che dire non ci sono i mezzi ,è invece giusto dire che non c’è volontà di risolvere!Un esempio può essere la richiesta dei vigili municipali per le feste e le movide: i sindacati di questi paladini della multa hanno risposto picche! Ci dobbiamo quindi tenere tutto: violenze, stupri furti diurni e notturni in casa, rapine in uffici postali e banche, furti sulla rete, truffe e raggiri dietro la porta e sul web! Questo succede intorno a noi cittadini globalizzati e,certe volte uccisi…virtualmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*