Pescara: il “moscone” diventa un cult… in miniatura

moscone-miniatura11

Lo storico “moscone” di legno a remi diventa un cult, grazie alla passione dell’Artigiano del mare che realizza modellini in miniatura della storica imbarcazione pescarese e non solo.

E’ un artigiano, anzi un vero e proprio artista del Mare, Giulio Di Serio, che da 6 anni si è lasciato conquistare dalla passione per i mosconi in legno e i trabocchi realizzati in miniatura, dalle sue sapienti mani, in stile vintage anni ’50-’60-’70. L’amore per il mare gli è stato trasmesso dal padre che, ricorda Di Serio, lo portava a passeggio sul molo di Pescara. Da qui, l’Artigiano del Mare ha tratto ispirazione per il bricolage e in particolare per le creazioni in legno, realizzate con fogli di balza e betulla e listelli in noce e faggio, assemblate con colla vinilica e vernice ad acqua. Ma Di Serio fa di più, perché mosconi di legno e trabocchi possono essere personalizzate, con frasi simpatiche e originali che ricordano la “pescaresità” e non solo. Comune denominatore, l’amore per il mare.

“La passione per il bricolage – spiega Di Serio – mi ha portato a riprodurre concretamente i miei ricordi di bambino. Nel tempo libero da circa 6 anni realizzo da solo questi piccoli gioielli, quando ho tante richieste, mi da un aiuto mia moglie Monica.”

Il moscone diventa un cult e il trabocco pure…

trabocco-miniatura11

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: il “moscone” diventa un cult… in miniatura"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*