Pescara: Don Ciotti nella “casa delle siringhe”

don-ciotti

Ieri in Abruzzo Don Luigi Ciotti dell’associazione Libera che si batte contro le mafie. A Pescara è stato nella “casa delle siringhe” nel parco di via Tavo.

Per il sindaco di Pescara Marco Alessandrini, la visita di ieri di Don Ciotti, è stata un’occasione duplice.

“Oltre alla riflessione serale sulle mafie che strangolano il nostro Paese – ha detto Alessandrini – non solo quella del tritolo, ma anche quella dei comportamenti mafiosi che permeano le azioni, abbiamo chiesto a don Ciotti di fare un sopralluogo in uno dei posti più sensibili della nostra città, un parco vicino al Ferro di Cavallo, in via Tavo, il Parco dell’Infanzia. Il parco ha avuto una vita difficile perché, nonostante gli sforzi, è stato acquisito alla marginalità e al degrado sia nell’area verde sia con la struttura annessa, divenuta ricovero della disperazione”.

Bagno di folla, poi, per don Luigi Ciotti a Palazzo di Città per l’incontro pubblico sulle mafie,  con il sindaco Marco Alessandrini il fondatore di Libera e il responsabile della Caritas don Marco Pagniello hanno parlato anche del futuro del Parco dell’Infanzia: Libera farà da collettore per le associazioni che in rete daranno un nuovo destino al parco di via Tavo. Si procederà per gradi: il primo passo è fatto.

Sii il primo a commentare su "Pescara: Don Ciotti nella “casa delle siringhe”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*