Omicidio Neri: il cordoglio della comunità venezuelana

Cordoglio in tutta la comunità venezuelana in Abruzzo per il brutale omicidio di Alessandro Neri, il 29 enne ucciso a Pescara.

Pierluigi Spiezia, consigliere del CRAM e direttore de www.ilmondo.tv, ci parla della profonda tristezza della comunità venezuelana in Abruzzo per il brutale omicidio che si è consumato a Pescara di Alessandro Neri, 29 anni, residente a Spoltore e membro di una delle famiglie più conosciute in Venezuela. Spiezia spiega come la comunità sia preoccupata anche perché sono tanti gli Italo-venezuelani che lasciano quel Paese per tornare in Patria, alla luce dei sequestri, degli omicidi e degli episodi criminali sempre più frequenti nella nazione dell’America Latina.

Questo l’incipit dell’articolo a firma di Pierluigi Spiezia su www.ilmondo.tv:

“La comunità italo-venezuelana è particolarmente scossa e preoccupata per il brutale omicidio a Pescara di Alessandro Neri, il 29enne rampollo di una delle famiglie abruzzesi più ricche e famose in Venezuela, ucciso una settimana fa. Alessandro è figlio di Paolo Neri e Laura Lamaletto, secondogenita di Gaetano Lamaletto, emigrato nel dopoguerra nel Paese sudamericano come tanti dalla sua Giuliano Teatino (Chieti), dove è tornato a vivere da pensionato, amico e vicino di casa del “paesano” Antonio Razzi”.

L’intervista a Pierluigi Spiezia

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Omicidio Neri: il cordoglio della comunità venezuelana"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*