Noncicolpedia: “Il Dialetto abruzzese? Non esiste!”

nonciclopedia1

I burloni di Nonciclopedia colpiscono ancora e prendono di mira il dialetto abruzzese: “Non esiste – scrivono – perché ogni paesello ha una lingua propria. La nostra mission impossibile di ricostruirli”

“Il dialetto abruzzese non esiste. Infatti è risaputo che in questa terra molto scossa, ogni paesello (…) ha una lingua propria e ricostruire tutti dialetti e dialettini è una cosa impossibile. Ma noi di Nonciclopedia, con grande spirito di ricerca, abbiamo affidato tutto il lavoro ai Ricercatori Infasil che ci hanno dato i documenti per scrivere quest’articolo”.

L’esilarante pagina sul dialetto abruzzese ma anche sulle varie città della nostra regione e sull’Abruzzo con una rilettura divertente e dissacrante è questa nonciclopedia che rifà il verso a Wikipedia. Tra l’altro, sulla pagina in questione c’è anche la possibilità di ascoltare la pronuncia esatta dei nostri dialetti, sempre all’insegna dell’ironia.

“I dialetti Abruzzesi – si legge ancora su Nonciclopedia – nascono prima di quellam linguam qui se la tiras unam cifram. Infatti venivano parlati da diverse popolazioni Italiche come Sanniti, Piceni, Sabini, Afghani, Terroni, Padani e tanti altri ancora. Questi popoli, notoriamente incazzosi, hanno passato 500 anni a darsele di santa ragione, così ogni villaggio di pastori parlava una lingua diversa e capirsi era quasi impossibile; la cosa strana era come nascevano queste guerre, qui abbiamo un documento sulla guerra tra Aternus e Teate, in cui due buoni amici, provenienti da questa città, si incontrano; i nomi originali sono Frangisc e Giuann.”

Insomma, per farsi due risate, visto che gli Abruzzesi sanno poi anche prendersi in giro, c’è Nonciclopedia, dissacrante e divertente per non prendersi troppo sul serio.

Sii il primo a commentare su "Noncicolpedia: “Il Dialetto abruzzese? Non esiste!”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*