Montesilvano: la città della “street art”

street-art1

Si è chiusa l’iniziativa “P-ARTecipo anch’io” lanciata dal Comune di Montesilvano per raccogliere le indicazioni dei cittadini su Facebook, dei luoghi della città da rivalorizzare attraverso la street art.

Tra le proposte arrivate alla Pagina Facebook P-Artecipo anch’io, la facciata principale di Palazzo Baldoni e la parete nord, la parete che costeggia il tracciato ferroviario, il muro di cinta del campo sportivo di via Foscolo, la recinzione del palazzetto dello sport di via Senna, il Palacongressi. E poi ancora il muro del parcheggio di via D’Annunzio all’angolo con via San Francesco, il muro di contenimento all’ingresso dell’asse attrezzato, le pareti sud ed ovest della scuola Fanny Di Blasio, il sottopassaggio di via De Gasperi e quello di via Aldo Moro e il vecchio edificio della Asl nella zona ex Fea. Il regolamento prevede l’individuazione di aree, muri di edifici, recinzioni, mezzi di trasporto, cassonetti o altri spazi da affidare ai writers. Il settore urbanistica redigerà un elenco apposito, che verrà approvato poi dalla Giunta, utilizzando anche i suggerimenti raccolti grazie all’iniziativa. Anche i privati potranno mettere a disposizione della street art i loro spazi. La Giunta individuerà inoltre i muri palestra ossia aree che verranno affidate a tutti coloro, preventivamente autorizzati, che vorranno avvicinarsi all’arte di strada.

“Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato il presidente della Commissione Cultura Alessandro Pompei – della positiva risposta che abbiamo ottenuto da moltissimi giovani di Montesilvano che hanno fornito le loro proposte. Tutti i suggerimenti postati sulla pagina Facebook sono interessanti e siamo sicuri che potranno entrare nell’elenco che l’ufficio urbanistico del Comune redigerà nell’ambito del regolamento comunale, approvato dal nostro Consiglio Comunale. Questo progetto prende sempre più forma – conclude Pompei -. L’entusiasmo dimostrato sul social network grazie a questa iniziativa è l’ulteriore dimostrazione di essere sulla strada giusta. Abbiamo avviato un percorso fatto di rinnovamento che saprà dare una nuova immagine alla città e che risponderà a chi spera in una Montesilvano più viva e moderna”.

 

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano: la città della “street art”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*