Maltempo: neve, gelo e ghiaccio su tutto l’Abruzzo

Neve, gelo e ghiaccio su tutto l’Abruzzo: non solo Teramo, L’Aquila, Chieti e relative province, imbiancate anche Pescara e le altre città costiere.

I fiocchi bianchi sono scesi sul mare. Disagi per la viabilità in alcune zone della regione e problemi nei centri interni dove il manto nevoso ha raggiunto parecchi centimetri. Le previsioni meteo prevedono un miglioramento, seppur temporaneo solo a partire dalla giornata di domani. Si raccomanda particolare attenzione agli automobilisti nel percorrere strade e autostrade e di dotarsi di catene o gomme termiche. Se avete foto o situazioni particolari da segnalare potete postarle sulla nostra Pagina Facebook o inviarci immagini e comunicarci la situazione nelle città e nei centri dove risiedete o vi trovate al momento per far sì che, anche grazie a voi, si faccia una panoramica più vasta possibile sul maltempo nella nostra regione.

Autostrade e strade statali e provinciali: ancora problemi su autostrade e strade provinciali, criticità tra Scafa-Alanno e Bivio A25/A14 Bologna-Taranto e tra Pratola Peligna-Sulmona e Scafa-Alanno.

Particolarmente colpito il Vastese e le zone interne della provincia di Chieti e Pescara. Neve a Sulmona, Lanciano, Castel di Sangro, Chieti e Teramo. Sereno ma temperature polari a L’Aquila. Il maltempo si aggiunge ai disagi per i paesi, in particolare del Teramano e dell’Aquilano, colpiti dal terremoto del centro Italia. Imbiancate anche Pescara e le altre città costiere. A Campo di Giove due metri di neve e – 20 gradi. Il problema maggiore è rappresentato dal ghiaccio. Acqua e luce a singhiozzo in alcune zone della regione. Disagi per la viabilità. Un miglioramento delle condizioni meteo, seppur momentaneo, è previsto solo dal tardo pomeriggio.

La Protezione Civile invita a mettersi in viaggio solo in caso di reale necessità e di informarsi sulle condizioni di strade e autostrade e del tempo.

AUTOSTRADE

Una trentina i camionisti in sosta nell’area di smistamento attivata a San Salvo, nei pressi del casello di Vasto Sud – Montenero di Bisaccia, per lo stop al transito dei mezzi pesanti con peso a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate nel tratto dell’A14 compreso tra Val Vibrata e Termoli. I volontari della Protezione Civile Valtrigno già da ieri sera stanno provvedendo a rifocillarli con panini, acqua e bevande calde. “Stiamo operando – dice Saverio Di Fiore della Valtrigno – per quanto stabilito dalla Prefettura di Chieti in accordo con il Comune di San Salvo. Abbiamo uomini e mezzi che ci consentono di operare con efficacia”.

Previsioni Abruzzo sabato 7 gennaio dell’esperto meteo Giovanni De Palma: ancora neve e ghiaccio, temperature rigide. Dal pomeriggio graduale seppur momentaneo miglioramento. Peggiora, di nuovo, nella giornata di domenica.

SITUAZIONE: La nostra Penisola continua ad essere interessata da un intenso flusso di correnti gelide di matrice artico-continentale che, nelle prossime ore, continueranno a favorire temperature al disotto dello zero pressoché ovunque e nevicate anche in pianura, mentre dal pomeriggio è prevista una lenta e graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni ma continuerà a fare molto freddo con temperature sensibilmente al disotto delle medie stagionali e gelate diffuse ovunque, anche lungo la fascia costiera. Un ulteriore miglioramento è previsto nella prima parte della giornata di domenica e nel corso del pomeriggio ma gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici confermano, al momento, quanto prospettato nei precedenti bollettini, ovvero il probabile spostamento verso ponente del nucleo di aria gelida (attualmente in spostamento verso la Grecia e l’Europa orientale), verso il medio-basso versante adriatico con conseguente nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche: torneranno le precipitazioni che, date le basse temperature previste, risulteranno a prevalente carattere nevoso anche in pianura ed interesseranno soprattutto la fascia costiera e collinare della nostra Regione, a partire dalla serata-nottata di domenica e nelle 36-48 ore successive. Per un deciso miglioramento delle condizioni atmosferiche si dovrà attendere, molto probabilmente, la giornata di giovedì: vedremo.

PREVISIONE: Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo da nuvoloso a coperto con nubi più compatte sul settore orientale e costiero, dove saranno possibili ancora nevicate, a carattere sparso ma localmente anche di moderata intensità, mentre proseguiranno in maniera diffusa sulle zone collinari, alto-collinari e pedemontane che si affacciano sul versante orientale. Fenomeni che interesseranno ancora la Valle Peligna, mentre sulla Marsica e nell’aquilano si affacceranno schiarite anche se farà molto freddo e le temperature scenderanno ulteriormente. Dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio è prevista una graduale ed ulteriore attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni anche sul settore orientale e costiero ma le temperature risulteranno ancora ben al disotto dello zero con gelate diffuse, anche lungo le coste.

Temperature: In ulteriore diminuzione con valori ben al disotto delle medie stagionali.

Venti: Moderati dai quadranti settentrionali con residui rinforzi lungo la fascia costiera, in attenuazione nel corso della giornata.

Mare: Generalmente molto mosso o agitato.

Di seguito pubblichiamo il comunicato (aggiornato alla mezzanotte di ieri) della Protezione Civile regionale: 

La Sala Operativa della protezione civile regionale a seguito delle previsioni meteo del Centro Funzionale è passata in stato di emergenza 24 ore su 24 dalle prime ore del giorno 5 gennaio. Fin dalla prima mattina si è provveduto a contattare i Sindaci dei 14 Comuni abruzzesi rientranti nel cratere sismico 2016 congiuntamente ai tre Comuni capoluogo (L’Aquila, Chieti e Pescara). Sono 100 i quintali si sale forniti ad ogni Comune  per usi stradali sono stati forniti ai 14 Comuni del cratere. Nel dettaglio sono stati messi a disposizione le quantità sopra citate ai seguenti Comuni: – Crognaleto: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; – Valle Castellana: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; – Rocca S. Maria: 100 q.li autoparco di Colle Faieta; – Cortino: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; – Montorio al Vomano: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; – Torricella Sicura: 100 q.li autoparco di Roiano; – Castelli: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; – Campli: 100 q.li autoparco di Montorio al Roiano; – Tossicia: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; – Colledara: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; – Civitella del Tronto: 100 q.li autoparco di S. Omero; – Teramo: 200 q.li autoparco di Montorio al Vomano; – Montereale: 70 q.li autoparco di L’Aquila; – Campotosto: 70 q.li autoparco di L’Aquila; – Capitignano: 70 q.li autoparco di L’Aquila; Il personale della Sala Operativa ha stoccato in serata presso il Parco della Scienza di Teramo una fornitura di 100 q.li di salgemma in sacchi da 25 kg. prelevati con mezzi della colonna mobile regionale presso Rosciano (PE). Nella giornata di ieri 5 gennaio hanno comunicato l’apertura dei COC/Presidi Operativi i seguenti Comuni: – Torre De’ Passeri – Lettomanoppello – Cepagatti – Penne – Pescara – Citta Sant’ Angelo – Lanciano – Teramo – Manoppello – Avezzano – Caramanico Terme Squadre di volontari attivati dalla Sala Operativa hanno svolto varie attività di supporto alla popolazione, tra le quali si segnalano: trasporto medico per prestazioni salvavita nell’entroterra pescarese, intervento di soccorso automobilisti su A/14 zona S. Vito chietino, monitoraggio strade statali e provinciali zone alto Aterno e piana di Navelli, vari interventi nel comune di Teramo. Nella tarda serata e nottata tra il 5 ed il 6 gennaio l’intensificarsi delle apporti nevosi al suolo hanno comportato un peggioramento della viabilità stradale soprattutto nelle zone dell’alto Sangro (province di L’Aquila e Chieti) e sulla A/14 inizialmente nel tratto chietino e successivamente anche sull’intero tratto abruzzese. La Sala Operativa ha coordinato vari interventi di soccorso principalmente con il personale volontario di protezione civile, tra i quali si segnalano interventi di soccorso e trasporto in strutture alberghiere di passeggeri di autobus e automobilisti bloccati nella zona dell’alto piano delle 5 miglio. Attualmente la S.S. 17 risulta chiusa dal km. 118 al k. 149. Disagi dovuti all’interruzione della fornitura di energia elettrica sono stati segnalati nella nottata. L’ENEL, intervenuta prontamente ha comunicato un picco di 5.500 utenze isolate soprattutto nella zona dell’alto chietino (Atessa, Orgogna, Casalanguida, Gessopalena). In giornata le utenze sono state riattivate. La Sala Operativa è costantemente in comunicazione con la Sala Italia del Dipartimento di protezione Civile, con le Prefetture, le Province, con i Sindaci maggiormente interessati dal maltempo e con le sale Operative dell’ANAS e dei gestori delle Autostrade. Nello specifico il DPC segnala la Regione Abruzzo quella più colpita dal maltempo in atto. Pertanto si consiglia di evitare spostamenti non strettamente necessari ed in ogni caso soltanto con mezzi dotati di gomme da neve e/o catene. Nella giornata di oggi, su richiesta dell’ospedale di Castel di Sangro si sta organizzando il trasporto dei pasti per i degenti, dalla sede della ditta fornitrice (Sulmona), mediante mezzi fuoristrada dei volontari di protezione civile. Squadre di volontariato sono state attivate a supporto dei Comuni dio Lanciano, Teramo e Montazzoli, dove sono stati aperti i COC. Risultano aperti anche i COC di Sulmona e Castiglione a Casauria Non sono state segnalate problematiche sulle linee ferroviarie.

BOLLETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE AGGIORNATO ALLE 9.06

A seguito delle condizioni di meteo avverso sulla nostra regione, resta il codice rosso aggiornato alle prime ore del 7 gennaio su tutto il tratto abruzzese dell’autostrada A/14, con bufere di neve e della A/25 nel tratto Pescara-Sulmona. La S.S. 17 rimane chiusa al traffico dal Km 118 al km. 149. In Codice Rosso anche: la Tiburtina km. 186 – km. 216; la S.S. 81 Piceno-Aprutina km 172 – km 186; la S.S. 80 Frentana dal km. 50 al km. 57; la S.S. 652 dal km. 56 al km. 60. L’Enel segnala utenze isolate nelle frazioni dei Comuni di Gessopalena, Montazzoli, Atessa, Casoli. La difficoltà di ripristino è dovuta alle condizioni climatiche avverse (bufere di neve) che non permettono le operazioni da parte del personale addetto. La Sala Operativa è in costante contatto con i Sindaci dei suddetti Comuni. A Castel di Sangro molti automobilisti rimasti bloccati sulla SP 119 sono stati soccorsi dal personale volontario di protezione civile ed ospitati in strutture ricettive (teatro comunale, RSA, Caserma VV.F.) e rifocillati. A Sulmona circa cento automobilisti sono stati soccorsi dai volontari ed ospitati presso un albergo locale. La frazione di Bagnaturo risulta isolata dall’energia elettrica; volontari presenti sul posto. Sono stati attivati volontari di protezione civile per il supporto al personale medico nelle frazioni del Comune di Pescara. In serata l’investimento di un bovino sulla rete ferroviaria nel tratto Beffi – Molina ha richiesto un intervento per sbloccare il treno. Attualmente hanno comunicato l’apertura del COC i Comuni di: – Torre De’ Passeri – Lettomanoppello – Cepagatti – Penne – Pescara – Citta Sant’ Angelo – Lanciano – Teramo – Manoppello – Avezzano – Caramanico Terme – Sulmona – Castiglione a Casauria – S. Eufemio a Maiella – Villa Celiera – Ortona – Silvi – S. Buono – Gioia dei Marsi – Celano – Fraine – Abbateggio – Montesilvano Seguono altri aggiornamenti per la giornata di oggi.

Sii il primo a commentare su "Maltempo: neve, gelo e ghiaccio su tutto l’Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*