Maltempo: Mazzocca: “Pronti a chiedere stato emergenza”

neve-pescara1

Il sottosegretario alla Giunta Regionale, Mario Mazzocca, si dice pronto a chiedere lo stato di emergenza: l’Abruzzo regione più colpita d’Italia dal maltempo di questi giorni.

Breve tregua sul fronte neve, ma già dalle prossime ore è previsto un ulteriore peggioramento delle condizioni meteo con la possibilità di nuove nevicate anche a bassa quota e lungo la costa. Martedì e mercoledì saranno i giorni “clou” della nuova repentina ondata di maltempo che interesserà la nostra regione e in particolare il versante orientali e le valli che si affacciano sull’Adriatico. Non saranno escluse, tuttavia, le zone interne, soprattutto quelle del massiccio della Maiella. Il sottosegretario alla Giunta Regionale, Mario Mazzocca, con delega alla Protezione Civile, non esclude che la Regione possa richiedere lo stato di emergenza. Si sta valutando, in queste ore, l’entità del maltempo, tra neve e gelo che hanno interessato l’Abruzzo e si dovrà fare i conti anche con i prossimi giorni, quando la neve tornerà a cadere copiosa. La Protezione Civile regionale ha allertato i singoli comuni che hanno attivato i C.O.C., i Centri Operativi, che coordinano i vari piani neve e le varie operazioni, anche grazie ai volontari, per evitare quanto più possibile disagi alle popolazioni. Neve e gelo che hanno interessato tutto l’Abruzzo. Si raccomanda la massima prudenza sulle strade e di dotarsi di gomme termiche o catene da neve (obbligatorie le une o le altre) e di mettersi in viaggio solo in caso di reale necessità. E’ bene informarsi sulle condizioni di strade e autostrade. Problemi anche per la mancanza di acqua e di energia elettrica in diversi centri della regione. Intere famiglie sono rimaste isolate soprattutto nei centri dell’interno e si sta lavorando su più fronti. Il peggio non sembra essere passato visto che almeno fino a giovedì il maltempo non abbandonerà la nostra regione.

Di seguito il bollettino della Protezione Civile regionale, in continua evoluzione

Nel primo pomeriggio di ieri l’autostrada A/14 passa a codice giallo. Riaperta la S.S. 17 nel tratto Roccaraso – Castel di Sangro; il restante tratto Roccaraso – Sulmona è chiuso per bufera. La A/25 è in codice rosso nel tratto Pescara – Sulmona. Apre il COC di Fossacesia e chiude quello di Ortona. Problemi di viabilità a Campo di Giove dove nel pomeriggio di ieri la struttura “Residenza Maia” viene raggiunta con una turbina del Comune. Sempre nel pomeriggio problemi di viabilità a Roccaraso lungo la strada di collegamento con Aremogna e Rivisondoli; sul posto due squadre di volontari di protezione civile. Si sono riforniti di salgemma presso area di stoccaggio dell’A/14 i Comuni di Atri, Moscufo, Catignano e Collecorvino. In riferimento alla problematica dell’erogazione di energia elettrica, rimangono delle criticità puntuali in due frazioni di Casoli e in case sparse a Pollutri. Per la nottata il forte vento e le basse temperature determineranno gelate su quasi tutte le strade abruzzesi; si consiglia pertanto l’uso di automobili solo per estreme necessità.

Previsioni meteo Abruzzo domenica 8 gennaio 

Le previsioni dell’esperto meteo Giovanni De Palma: gelo e annuvolamenti diffusi, graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche con nuove precipitazioni nevose anche sulla costa.
La nostra Penisola continua ad essere interessata da un vasto ed intenso nucleo di aria gelida di matrice artico-continentale che, in queste ultime ore, favorisce ancora temperature molto basse al centro-sud, in particolar modo sul settore adriatico, dove sono presenti annuvolamenti diffusi e nevicate, al momento in atto soprattutto in Puglia. E dopo la tregua registrata nella giornata di ieri, sulla nostra Regione sono tornate le nubi, anche se al momento non si registrano fenomeni significativi ma, a partire dal pomeriggio-sera, assisteremo ad un nuovo graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche, in particolar modo sul settore orientale e costiero con annuvolamenti che potranno dar luogo a nuove precipitazioni nevose, anche in pianura e lungo le coste. E anche gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano un nuovo progressivo peggioramento delle condizioni atmosferiche che si concretizzerà soprattutto nei primi giorni della prossima settimana e che durerà almeno fino a mercoledì sera, a causa dello spostamento, in moto retrogrado, dell’intenso nucleo di aria gelida, attualmente posizionato sulla Grecia e sull’Europa orientale. Aria gelida che, alla base dei dati attuali, tornerà verso le nostre regioni centro-meridionali adriatiche, favorendo un nuovo aumento dell’instabilità con conseguente formazione di sistemi nuvolosi che favoriranno precipitazioni a prevalente carattere nevoso, specie sul settore centro-orientale della nostra Regione. La fase più intensa di questo nuovo peggioramento ci interesserà soprattutto martedì e mercoledì, mentre successivamente è previsto un probabile generale miglioramento delle condizioni atmosferiche.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibili deboli precipitazioni, a prevalente carattere nevoso, più probabili sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera. Dal tardo pomeriggio-sera e nel corso della nottata è previsto un ulteriore aumento della nuvolosità sulle zone pedecollinari e sul settore costiero con possibilità di nevicate, anche in pianura. Instabilità che continuerà a manifestarsi anche nella giornata di lunedì con annuvolamenti diffusi e nevicate più probabili sul settore orientale della nostra Regione.

Temperature: Generalmente stazionarie o in lieve aumento rispetto ai valori registrati ieri.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con rinforzi, specie sul settore costiero e nel Vastese.

Oggi, domenica 8 gennaio, servizi festivi e, quindi, riduzione dell’offerta TUA SPA
Rimane chiusa, al momento, la s.s. 17 tra Sulmona e Castel di Sangro e, pertanto, le corse Pescara-Napoli e viceversa non transitano per Sulmona, Roccaraso e Castel di Sangro, ma per Avezzano. Ripresi i collegamenti Pescara-Chieti. Rimangono sospesi i collegamenti da Pianella e Cepagatti per Pescara. Regolari i collegamenti sulla costa e per Roma.

(Nella foto sotto un autobus a Pianella, nel pomeriggio di ieri)

autobus-pianella-neve1

Sii il primo a commentare su "Maltempo: Mazzocca: “Pronti a chiedere stato emergenza”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*