L’Aquila: Parco della Memoria senza fondi

parco-memoria1

L’Aquila: mega parcheggio sotterraneo alla Fontana luminosa sì, Parco della Memoria in ricordo delle vittime del terremoto no che resta senza fondi.

Dopo il botta e risposta dei giorni scorsi con i dirigenti comunali, rei di aver bocciato il progetto di riqualificazione della fontana luminosa da 11 milioni di euro, 4 dei quali a carico del Comune, il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, apre un altro fronte di scontro, questa volta con i parenti delle vittime del terremoto. Questi ultimi attendono da ormai quasi sette anni l’avvio dei lavori per la costruzione del Parco della Memoria, un memoriale in ricordo dei loro cari scomparsi la notte del 6 aprile. Il progetto, che dovrebbe sorgere nel centrale piazzale Paoli, luogo in cui crollarono diverse palazzine, prevede la realizzazione di una fontana che smetterà di sgorgare acqua ogni anno, dal 18 dicembre, data della prima scossa, al 6 aprile. Il Comune dell’Aquila, però, a detta di Cialente non ha i soldi per completare il progetto. Da qui la proposta del sindaco di avviare una colletta tra gli aquilani per raccogliere i 700 mila euro mancanti. Un’uscita che non è piaciuta per niente ai familiari delle vittime, in particolare a Vincenzo Vittorini, che ha risposto a Cialente: “Gli aquilani pagano già le tasse, non c’è bisogno di chiedere altro. se il Comune avesse voluto ricordare le vittime del terremoto, si sarebbe attivato già dal 2009”. La proposta del primo cittadino effettivamente desta qualche perplessità: il Comune, dice Cialente, non ha 700 mila euro da stanziare per realizzare un’opera che non solo i parenti delle vittime ma tutta la città aspetta da anni ma in compenso è disposto a versare 4 degli 11 milioni necessari alla realizzazione del mega parcheggio interrato, con annessi negozi e ristoranti, della Fontana Luminosa. Progetto bocciato in primis dalla commissione di dirigenti comunali chiamata a giudicarne l’utilità e la fattibilità. Lo stop dato dai dirigenti sembra non aver scoraggiato per nulla Cialente, che ha deciso di andare avanti comunque e a testa bassa e ha annunciato di voler proporre di nuovo il progetto all’approvazione sia della giunta che del consiglio comunale.

il servizio sulla mancanza dei fondi per il parco della memoria a L’Aquila:

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: Parco della Memoria senza fondi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*