L’Aquila: abusivismo commerciale, sequestri

carabinieri volantecarabinieri volante

Abusivismo commerciale, operazione dei Carabinieri in provincia de L’Aquila: sequestrata merce in cinque negozi, due persone di nazionalità cinese, denunciate.

Merce “made in China” sprovvista di marchio Ue, tra cui giocattoli, piccole insegne luminose, materiale elettrico e piccoli elettrodomestici, sequestrata in cinque negozi, due persone di nazionalità cinese denunciate. E’ il bilancio di una serie di controlli dei Carabinieri nella provincia dell’Aquila contro abusivismo commerciale, contraffazione dei marchi e sfruttamento del lavoro. I militari del Comando Provinciale, in stretta collaborazione con le componenti specialistiche dei Carabinieri, in particolare del Nucleo Antisofisticazione di Pescara e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di L’Aquila, hanno messo in campo una task force che ha setacciato i territori controllando nove strutture. I due commercianti denunciati sono titolari di esercizi presenti nella Marsica e nella Valle Peligna. Il materiale sequestrato, valore circa 10 mila euro, sarà distrutto. Come comunica il Comando provinciale, il servizio – che ha comportato l’impiego di oltre 30 carabinieri – sarà ripetuto con ulteriori attività di monitoraggio in diversi settori, sempre a tutela della salute pubblica e della sicurezza dei prodotti posti in commercio.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: abusivismo commerciale, sequestri"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*