Ipssar Pescara: Sospiri apre la vertenza dell’alberghiero

L’emergenza strutturale dell’Ipssar De Cecco di Pescara è una priorità: il presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo, Lorenzo Sospiri, ha incontrato gli uffici tecnico-finanziari, a L’Aquila, per aprire la vertenza dell’Alberghiero.

Da tempo, e ancora oggi, una parte degli studenti dell’alberghiero usufruisce dell’ospitalità della scuola Di Marzio, a causa dell’indisponibilità dei locali dell’Ipssar, che necessitano di interventi strutturali.

“La Regione Abruzzo è già al lavoro per trovare subito l’opportuna soluzione economica per il 2019. al fine di risolvere la grave problematica logistico-strutturale dell’Istituto Alberghiero Ipssar De Cecco di Pescara, una perla nella formazione didattica d’Abruzzo, sicuramente punto di riferimento per la nascita dei nuovi professionisti. Purtroppo ci troviamo dinanzi all’ennesimo pasticcio amministrativo generato da due governi di sinistra, quello regionale-D’Alfonso e quello provinciale-Di Marco, che hanno sbandierato una disponibilità economica, pari, addirittura, a 2 milioni 300.000 euro per il risanamento della sede di via Italica. Peccato che quelle somme in realtà non siano mai state erogate né impegnate. Detto questo, è evidente che oggi siamo di fronte a un’emergenza che va sanata per garantire il diritto allo studio a 366 studenti”.

Sii il primo a commentare su "Ipssar Pescara: Sospiri apre la vertenza dell’alberghiero"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*