Infortuni lavoro: la giornata dell’Anmil a Chieti

giornataanmil

Ieri giornata regionale dell’Anmil sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. In provincia di Chieti dati ancora preoccupanti per infortuni, malattie e decessi.

Si è svolta ieri, in tutta la regione, la giornata dell’Anmil, l’associazione dei mutilati e invalidi sul lavoro. A Chieti un corteo silenzioso ha sfilato lungo il corso per poi arrivare alla Villa comunale dove è stata deposta una corona ai piedi del monumento ai caduti sul lavoro, poi l’appuntamento al Supercinema per un momento di riflessione. I dati, purtroppo, in una provincia per altro molto vasta, sono ancora preoccupanti. Se è vero, spiega Luigi D’Alessandro presidente dell’Anmil, che “gli infortuni sono lievemente diminuiti, è anche vero che in parte si spiega con la diminuzione delle ore di lavoro, in un momento di crisi.” Preoccupanti i dati sulle malattie professionali, soprattutto sulle morti bianche, quattro, in pochi mesi. “Occorre soprattutto prevenzione anche nelle scuole”, sottolineano la direttrice Inail Chieti – Pescara Angela Forlani e l’assessore comunale di Chieti Emilia De Matteo. Tutti hanno ribadito poi la necessità di una sinergia di forze, oltre a chiedere l’appoggio da parte delle Istituzioni che a volte viene meno. Una giornata di riflessione e di festa, quella di ieri a Chieti, con un imperativo d’obbligo: di lavoro si deve vivere, non morire.

Sii il primo a commentare su "Infortuni lavoro: la giornata dell’Anmil a Chieti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*