Giulianova: successo per “L’arte che cura”

larte-che-cura-giulianova1

La Piccola Opera Caritas ha “incontrato” Cina e Finlandia con il meeting internazionale “L’arte che cura” che si è svolto Giulianova.

Tre giorni di convegni mostre e contributi sull’arte. L’arte terapia, l’ergoterapia e la terapia occupazionale nei loro aspetti culturali, espressivi, medico riabilitativi e sociali hanno costituito il tema centrale dei 3 giorni del meeting internazionale. Si tratta del secondo Meeting internazionale: dopo la prima edizione che ha avuto luogo in Cina nel 2013, è la Fondazione “Piccola Opera Charitas” onlus ad ospitare, far incontrare e raccontare, mettendo a confronto le rispettive tre diverse esperienze, l’Organizzazione Huiling (Cina) e la Fondazione Kaarisilta (Finlandia).

Nel servizio che segue il bilancio del Vescovo della Diocesi Teramo-Atri, Monsignor Michele Seccia.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Giulianova: successo per “L’arte che cura”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*