Ferisce compagna a colpi pistola: “Mi voleva uccidere”

sulmona-stalker-80enne

Avezzanese ferisce compagna a colpi di pistola, la giovane dice: “Mi voleva uccidere.”

“Mi voleva uccidere, mi ha sparato due colpi di pistola davanti ai genitori, al fratello e alla moglie di lui. Mi ha salvato proprio la donna, che mi si è buttata sopra”. Dal suo letto di ospedale al Policlinico Umberto I di Roma, così Vaida Petratite, 33enne lituana, ha raccontato ieri mattina all’avvocato Antonio Pascale di Avezzano, il tentato omicidio che ha visto suo marito, Mario Eramo, 50enne di Alvito (Frosinone), vicino Sora, ma residente nella Marsica, cercare di ucciderla sparandole un colpo di pistola. L’uomo è in carcere a Cassino (Frosinone). Il legale, che ha visitato la donna assieme alla collega Sonia Giallonardo del foro dell’Aquila, riferisce di essere stato letteralmente pregato con queste parole: “Mi faccia giustizia perché se esco da qui mi ammazza”. Secondo quanto riferito da Pascale, Eramo “non si rassegnava alla separazione. Erano sposati senza figli e si stavano separando, un mese prima le ha distrutto la macchina sotto casa dopo essersi introdotto da un balcone e averla minacciata con una forbice – racconta – È andato via solo dopo che lei ha minacciato di chiamare la polizia e, una volta fuori, se l’è presa con l’auto”.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Ferisce compagna a colpi pistola: “Mi voleva uccidere”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*