Aeroporto d’Abruzzo: nuove rotte e lavori, decolla l’ottimismo

aeroportoaeroporto

Ryanair non lascia l’Abruzzo, anzi rilancia con due nuove rotte per e da Copenaghen e Cracovia. Si punta, ora, al mercato russo e ai Balcani.

Il presidente della SAGA, la società che gestisce l’Aeroporto d’Abruzzo, Nicola Mattoscio si dice soddisfatto per come ha lavorato la Regione Abruzzo e per la conseguente scelta di Ryanair di non abbandonare lo scalo pescarese, anzi di rilanciare con due nuove rotte da e per Copenaghen e Cracovia che vanno ad aggiungersi alle attuali sette rotte: Barcellona, Londra, Charleroi, Dusseldorf, Parigi, Bergamo, Francoforte. Il prossimo anno, a partire da aprile e per tutta la stagione estiva, la capitale della Danimarca e la principale meta turistica della Polonia meridionale saranno direttamente raggiungibili con la compagnia “low cost” irlandese, mantenendo così fede al piano di espansione annunciato dopo il ritiro della sovrattassa di 2,50 euro sui biglietti e il mantenimento della base di Pescara. Il presidente della Camera di Commercio di Pescara, Daniele Becci, evidenzia come la scelta della principale compagnia “low cost” che opera in Italia, di restare in Abruzzo, porti evidenti sbocchi positivi per l’economia della intera regione e auspica che a breve sia ripristinato il volo per la Russia, Mosca o San Pietroburgo, e ci siano collegamenti con i Balcani, mercati sempre più in crescita e dunque appetibili. Intanto, Mattoscio, annuncia che entro qualche settimana verrà aperto il cantiere per la riqualificazione della pista: illuminazione, manto stradale, segnaletica, il tutto per rendere ancora più competitivo e internazionale lo scalo abruzzese. Insomma, decolla l’ottimismo dopo le turbolenze dovute alla paventata ipotesi, da parte di Ryanair, di chiudere la sede all’Aeroporto d’Abruzzo. L’ufficialità della permanenza in Abruzzo era stata data dallo stesso amministratore delegato di Ryanair, Michael O’Leary, al termine dell’incontro, a Roma, con il ministro Delrio e il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso. Sempre all’aeroporto di Pescara, a ottobre, partirà il nuovo collegamento della Blue Air, il Pescara-Torino, oltre al canonico Pescara-Milano, che prosegue, gestito, invece, da Alitalia.

 

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Aeroporto d’Abruzzo: nuove rotte e lavori, decolla l’ottimismo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*