A24: pezzi di calcestruzzo da viadotto, nessun ferito. Strada Parchi: “No problema statico”

foto Strada dei parchi

Pezzi calcestruzzo da viadotto della A24 all’Aquila, nessun ferito. Chiusa arteria sottostante. Per SdP “nessun problema statico”. Toninelli: provvedimento ad hoc per sicurezza A24-A25

Alcuni pezzi di calcestruzzo che coprono il ferro nella parte sottostante il Viadotto San Giacomo sulla A24 Roma-Teramo, nel tratto che attraversa L’Aquila, si sono staccati finendo in via Gabriele Rossetti, arteria che si trova nel quartiere omonimo il viadotto. Non ci sono stati feriti e la strada è stata chiusa ieri notte. A intervenire sono stati i Vigili del Fuoco che sono entrati in azione con cinque unità e con l’ausilio dell’autoscala rimuovendo per una superficie di 200 metri le parti di copriferro che stavano per cedere. Il tratto autostradale è percorribile non essendo stati rilevati danni strutturali sul viadotto. Strada dei Parchi, concessionaria delle autostrade laziali e abruzzesi A24 e A25, intervenuta sul posto insieme a Polizia stradale e Vigili urbani, parla di microdistacchi e di nessun problema statico del viadotto e annuncia per domattina un intervento di ripristino anche con l’ausilio dei by bridge, cioè i ponteggi sospesi che si sono visti negli interventi di messa in sicurezza nei mesi scorsi. A dare l’allarme i cittadini del quartiere.

I Vigili del Fuoco, secondo quanto si è appreso, hanno rilevato un degrado strutturale del calcestruzzo che copre i ferri, tra l’altro ossidati, in atto nella parte sottostante il viadotto e segnalato la situazione alla prefettura e al comune dell’Aquila oltre che a Strada dei Parchi.

STAMANI INIZIATI I LAVORI – Una squadra di operai e tecnici della concessionaria Strada dei Parchi è al lavoro sul viadotto San Giacomo sulla A24 Roma-Teramo che passa sopra il quartiere aquilano San Giacomo, dal quale ieri sera si sono staccati alcuni pezzi di calcestruzzo portando alla chiusura della sottostante via Gabriele Rossetti in seguito all’intervento dei vigili del fuoco. L’operazione comincerà con il montaggio di un braccio e di un cestello al di sotto del viadotto, nel quartiere aquilano da dove ieri sera alcuni cittadini, allarmati per le cadute di cemento, hanno dato l’allarme avendo visto pezzi di calcestruzzo che coprono i ferri della carreggiata staccarsi dalla parte sottostante la grande infrastruttura. Secondo fonti di Sdp, concessionaria delle autostrade abruzzese e laziali A24 e A25, si verificherà nel corso dell’azione di ripristino e consolidamento se si dovrà utilizzare il by bridge, cioè il ponteggio sospeso con il quale si è intervenuti nel corso della messa in sicurezza attuata negli ultimi mesi. In mattinata si procederà anche a nuove verifiche sulla staticità del viadotto che ieri sera ha dato esito positivi tanto che l’autostrada è rimasta funzionante. Intanto, i Vigili del fuoco che ieri sera hanno rimosso pezzi di calcestruzzo pericolanti per circa 200 metri sotto il viadotto, hanno inviato una relazione alla prefettura, al comune e a Sdp nella quale tra le altre cose rilevano degrado strutturale del calcestruzzo e dei ferri, che sarebbero ossidati.

TONINELLI, PER SICUREZZA SDP VERSO PROVVEDIMENTO AD HOC – “Nel Tavolo di lavoro istituito presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le Amministrazioni competenti, con la presenza della societa’ Strada dei Parchi, hanno proceduto ad una verifica sulle modalita’ di revisione del rapporto concessorio relativo alle autostrade A24/A25. Nel corso dei lavori sono state sviluppate molteplici ipotesi operative senza addivenire all’individuazione di una soluzione unanimemente condivisa”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, rispondendo alle domande in commissione Ambiente alla Camera dove si e’ svolto il seguito dell’audizione sulle linee programmatiche del suo dicastero. “In considerazione dell’allungamento dei tempi per il perfezionamento del nuovo Piano finanziario, il Governo sta valutando di provvedere con un provvedimento normativo ad hoc. La disposizione normativa e’ finalizzata a consentire la prosecuzione degli interventi di adeguamento delle tratte autostradali A24 e A25 divenuti urgenti ed improcrastinabili a seguito degli eventi sismici verificatisi nel 2009 e proseguiti, con differente intensita’, sino all’anno corrente, che renda utilizzabili anticipatamente le annualita’, sino all’importo residuo di 192 milioni di euro, stanziate dalla legge n. 123/2017”.

 

Foto: Strada dei Parchi

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "A24: pezzi di calcestruzzo da viadotto, nessun ferito. Strada Parchi: “No problema statico”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*