Sisma L’Aquila, con una rosa: “Giustizia non dimentichi”

sisma-l'aquila1

Il prossimo 30 marzo, a L’Aquila, presso la scalinata del Forte Spagnolo, si ritroveranno i cittadini con una rosa in mano, per chiedere alla Giustizia italiana di non dimenticare la strage del 6 aprile 2009.

L’invito è rivolto a tutta la cittadinanza: l’appuntamento è per mercoledì, 30 marzo, alle ore 17, presso la scalinata del Forte Spagnolo, Piazzale dell’Auditorium di Renzo Piano, vicino alla Fontana Luminosa.

“Per una Giustizia italiana che non dimentichi la strage dell’Aquila del 6 aprile 2009. Noi ci saremo – affermano a gran voce Vincenzo Vittorini, Pier Paolo Visione, Maurizio Cora, Massimo Cinque – per stare insieme con dignità, portando il simbolo di una rosa, affinché l’indifferenza, la prepotenza ed il silenzio di alcuni non macchino oltre misura la storia della città dell’Aquila e violentino i valori di civiltà e di giustizia che sentiamo nostri fino a prova contraria. Per L’Aquila e per gli Aquilani – concludono gli organizzatori – per rimuovere un’ombra dalla sua storia.”

 

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Sisma L’Aquila, con una rosa: “Giustizia non dimentichi”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*