Pescara: torna il Treno di Legambiente alla Stazione Centrale

E’ arrivato il Treno Verde di Legambiente alla stazione di Pescara Centrale dove sosterà sul binario 1 oggi 6, domani 7 e l’8 marzo.

Questa edizione è dedicata al tema della mobilità sostenibile e durante questa tre giorni a bordo treno sarà possibile visitare le carrozze che ospiteranno contenuti e laboratori a tema. La mattina sono previste anche le visite delle scuole tra le 8.30 e le 12.30.

L’evento sarà ricco di appuntamenti distribuiti sulla tre giorni, in particolare:

mercoledì 6, alle ore 11.00 ci sarà l’Inaugurazione spazio “Bike Green Station” e visita Treno Verde con workshop su “L’Economia civile nei territori: l’uso sociale delle stazioni non presenziate”, con la presenza di Ilaria Maggiorotti, Resp. Direzione Asset Management e Controllo di Gestione RFI, Claudia Cattani, Presidente nazionale RFI, Stefano Ciafani, Presidente nazionale Legambiente. Seguirà la firma del nuovo protocollo nazionale “Green Station” tra Legambiente e RFI.

giovedì 7, alle ore 10.30 workshop a bordo treno “La Mobilità Sostenibile in Abruzzo” con relazioni sulle “Strategie Urbane di Sviluppo Sostenibile delle città capoluogo abruzzesi” e presentazione/premiazione delle “Esperienze e buone pratiche regionali”. Intervengono Trenitalia, Università degli Studi De L’Aquila, ITS MO.ST, Polo regionale Inoltra Logistica e Trasporti, PMC – Polo regionale turismo, Comuni, Regione, Camere di Commercio, EcoMod e aziende private.

venerdì 8, alle ore 10.30 FLASH MOB e presentazione dati su monitoraggio qualità dell’aria Treno Verde a cura di Legambiente, RFI e Trenitalia.

Arriva a Pescara la carrozza della gomma riciclata di Ecopneus a bordo del TrenoVerde di Legambiente e FS

Pavimentazioni in gomma riciclata sagomate per ricrearne le principali applicazioni come campi da calcio, piste di atletica, asfalti “silenziosi” e duraturi: un’intera carrozza dedicata al riciclo dei Pneumatici Fuori Uso di Ecopneus dove installazioni, giochi e illustrazioni spiegheranno a studenti e visitatori tutti i vantaggi del riciclo di questo prezioso materiale.

In Abruzzo, solo nel 2018, Ecopneus ha raccolto e gestito circa 5.782 tonnellate di PFU, i Pneumatici Fuori Uso, pari in peso a 642mila pneumatici da autovettura; se li mettessimo in fila formeremmo una striscia di circa 320 km, la distanza tra Pescara e Ravenna.

Come può un pneumatico a fine vita combattere il cambiamento climatico, limitare l’utilizzo delle risorse fossili e di energia e contribuire a rendere più sostenibili e “smart” le nostre città?

Da oggi e fino al 8 marzo, alla Stazione FS di Pescara, adulti e bambini troveranno una risposta a questa domanda visitando la carrozza allestita da Ecopneus all’interno del TrenoVerde, la storica campagna itinerante di Legambiente e Ferrovie dello Stato di cui Ecopneus è partner principale, quest’anno dedicata a una grande sfida globale: uscire dall’era delle fonti fossili e fermare i mutamenti climatici.

La terza carrozza del convoglio è tutta dedicata alla filiera del recupero e riciclo dei Pneumatici Fuori Uso (i PFU) di Ecopneus. La gomma di cui è costituito un pneumatico è infatti un materiale di eccezionale qualità utilizzato per realizzare asfalti “silenziosi” sicuri e duraturi, campi da calcio, superfici sportive polivalenti, isolanti acustici, oggetti dell’arredo urbano, energia e molto altro ancora.
All’interno della carrozza i visitatori troveranno una confortevole pavimentazione realizzata con oltre 1.000 kg di gomma riciclata sagomata e colorata per ricrearne alcune delle sue principali applicazioni, come ad esempio campi da tennis, piste ciclabili e per l’atletica. Illustrazioni, giochi e installazioni condurranno grandi e piccoli attraverso un percorso educativo per toccare con mano l’importanza di un corretto riciclo dei PFU e le molteplici applicazioni della gomma riciclata.

“Partecipare al viaggio del TrenoVerde – per Ecopneus è il terzo anno consecutivo – è un’ottima occasione per mostrare ai tanti studenti e cittadini coinvolti il valore e l’importanza del riciclo dei PFU, attraverso i tanti campi di applicazione di questo straordinario materiale: dalle mattonelle anti trauma delle aree giochi per i più piccini alle strade, dai campi da basket e pallavolo delle palestre scolastiche ai dissuasori di sosta, dalle panchine e le fioriere fino agli isolanti per l’industria edile”, ha dichiarato Giovanni Corbetta, Direttore Generale di Ecopneus. “Dedichiamo molta attenzione ai temi educational e della formazione, perché la cultura della tutela dell’ambiente deve essere un valore centrale specialmente per le nuove generazioni, cittadini adulti di domani”.

Nel 2018 Ecopneus ha raccolto e gestito in Abruzzo 5.782 tonnellate di PFU. A livello Provinciale, 2.268 tonnellate sono state raccolte nella Provincia di Chieti, 1.294 t in quella di Teramo, 1.243 a L’Aquila e 977 t nella Provincia di Pescara.

Sii il primo a commentare su "Pescara: torna il Treno di Legambiente alla Stazione Centrale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*