Il Cram si mobilita per gli Abruzzesi in Venezuela

venezuela111

Dopo l’appello dell’Associazione Venezuela in Abruzzo, ieri, ai nostri microfoni, arriva la risposta del Cram (il Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo) e del presidente Donato Di Matteo.

Il presidente del Cram, Donato Di Matteo, si rivolge a tutti gli Abruzzesi presenti in Venezuela e agli italo venezuelani che vivono nella nostra regione. Di Matteo si dice addolorato per la morte dei tre Abruzzesi, uccisi in strada negli ultimi giorni, a sangue freddo e a colpi di pistola, nel paese sudamericano ormai nel caos e annuncia una serie di iniziative, come la raccolta di medicinali e derrate alimentari. Il Cram fornisce anche una mail “[email protected]” per reperire informazioni agli Abruzzesi che hanno deciso di rientrare nel loro Paese e hanno bisogno di sapere notizie sulla cittadinanza italiana, sugli uffici di collocamento regionali, su bandi e progetti della Regione per favorire la nascita di nuove imprese. Di seguito pubblichiamo integralmente la lettera di del presidente del Cram Di Matteo e una serie di link utili forniti proprio dal Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo.

“Carissimi amici abruzzesi,

apprendo della situazione in Venezuela diventata ormai insostenibile a causa di disordini e soprattutto violenze subite anche dai nostri connazionali. La notizia della morte di tre abruzzesi mi ha molto rattristato e lasciandomi senza parole. Davanti a questa situazione drammatica mi sento profondamente colpito e addolorato tanto da creare in poco tempo la mail [email protected] per fornire informazioni agli abruzzesi che hanno deciso di rientrare nel loro Paese e hanno bisogno di sapere notizie sulla cittadinanza italiana, sugli uffici di collocamento regionali, su bandi e progetti della Regione per favorire la nascita di nuove imprese. Inoltre abbiamo svolto delle ricerche con il supporto di alcuni membri dell’Osservatorio Cram per inviarvi link utili su associazioni e organizzazioni che fronteggiano l’emergenza Venezuela per la raccolta di medicinali e derrate alimentari. Stiamo organizzando un regolamento, che verrà approvato tra pochi giorni dalla giunta regionale per sostenervi in maniera più incisiva.
Vi ringrazio perché quotidianamente e con orgoglio lavorate in Venezuela portando alto il nome dell’Abruzzo. Vi chiedo di tenere duro e di non scoraggiarvi e di restare uniti nella consapevolezza che vi siamo vicini e vi sosteniamo.
Il mio appoggio, unitamente a quello dell’istituzione regionale e del Cram è totale, mi appello alla sensibilità del Governo per una più urgente ed incisiva azione nei confronti delle Istituzioni venezuelane, a tutela dei cittadini abruzzesi e italiani, dei loro beni e delle loro imprese.
Il gruppo Consigliare del CRAM si unisce a me per esprimervi la più sincera solidarietà e la più sentita vicinanza.
Vi giunga il mio abbraccio fraterno e unitamente quello di tutti gli abruzzesi.”

Donato Di Matteo

Di seguito link utili forniti dal Cram

ASSOCIAZIONI EUROPEE CHE SI OCCUPANO DEI DDHH DEI VENEZUELANI

THE CASLA INSTITUTE
http://caslainstitute.org

UNION VENEZUELA SOCIETY Humanitarian Aid

Home

VENEUROPA Por La Libertad De Venezuela
http://www.veneuropa.eu/

ASSOCIAZIONI IN EUROPA PER L’EMERGENZA SANITARIA IN VENEZUELA:

PROGRAMA DE AYUDA HUMANITARIA para Venezuela
http://www.ayudahumanitariavenezuela.org/

INFORMAZIONE PER GLI STUDENTI VENEZUELANI IN EUROPA:

ESTUDIANTES VENEZOLANOS en el EXTERIOR
http://estudiantes-es.blogspot.it/

https://www.facebook.com/EstudiantesVenezolanosEnElExterior

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Il Cram si mobilita per gli Abruzzesi in Venezuela"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*