Stati generali F.I. all’Aurum, Berlusconi: “Abruzzo terra cara”

berlusconi1

“L’Abruzzo per me è una terra molto cara”, così Silvio Berlusconi intervenuto telefonicamente agli stati generali di Forza Italia riuniti all’Aurum di Pescara.

Intervento in diretta telefonica per Silvio Berlusconi agli stati generali di Forza Italia in Abruzzo, in corso a Pescara.

“Siamo qui sia per celebrare lo stato di salute di Forza Italia in Abruzzo, ma anche per prepararci alle prossime scadenze, prima di tutto le prossime elezioni che sono ormai vicine. Il centrodestra in Abruzzo ha una maggioranza naturale. Qui ha solidi risultati, al di sopra della media nazionale, grazie all’ottimo lavoro di Nazario Pagano”, il coordinatore regionale del partito in Abruzzo, eletto senatore il 4 marzo, che Berlusconi ha ringraziato.

“Il traguardo di Forza Italia in Regione è alla nostra portata. L’Abruzzo è una terra per me molto cara. In occasione del terremoto ho avuto modo di conoscere da vicino la tenacia della gente, che non si è mai piegata. Il lavoro svolto con Letta e Bertolaso e’ una delle attività più riuscite della nostra azione di governo, – ha proseguito Berlusconi – l’ Abruzzo e’ una terra splendida ma fragile e merita un governo migliore di quello conosciuto negli ultimi anni , il centrodestra può vincere se si presenta unito e compatto. L’eccezionalità della coalizione nazionale non deve compromettere la compattezza della coalizione in Abruzzo”.

Berlusconi ha poi concluso che la nomina di Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo, a vicepresidente di F.I. è un primo passo nel rinnovamento del partito, annunciando, prima del saluto, altre novità per l’estate.

 “La nomina di Tajani a vice mio è un atto politico dal significato molto chiaro, siamo e vogliamo restare parte integrante dell’Europa, parte integrante del Ppe, della famiglia, della democrazia e della libertà in Europa. Vogliamo un’Europa dei popoli e non dei burocrati, solidale e non egoista, con un’unica politica estera, un’unica politica della difesa. L’Europa viene prima di tutto, dopo due guerre ci ha dato la pace e la libertà che non si possono perdere”.

Tra i presenti il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, di recente nominato vicepresidente di Forza Italia, e la senatrice Licia Ronzulli.

“È la ripartenza, un primo ritorno in pubblico dopo le elezioni politiche e un momento clou in cui ricominciamo da sindaci ed amministratori, in vista delle prossime importanti scadenze elettorali, rappresentate in primo luogo dalle regionali, ma anche delle comunali di Montesilvano e Pescara”, ha detto il coordinatore regionale di Forza Italia, senatore Nazario Pagano.

Tra i partecipanti anche le capigruppo alla Camera, Mariastella Gelmini, e al Senato, Anna Maria Bernini, il senatore Maurizio Gasparri, il giornalista e neodeputato Giorgio Mulè, e gli eurodeputati Fulvio Martusciello, Barbara Matera e Aldo Patriciello. A fare gli onori di casa, oltre a Pagano, il deputato Antonio Martino, segretario organizzativo abruzzese, e tutti i dirigenti azzurri, i consiglieri regionali Lorenzo Sospiri, capogruppo, Mauro Febbo, Emilio Iampieri e Paolo Gatti e i coordinatori provinciali Carlo Masci, Daniele D’Amario, Vincent Fanini e Antonella Di Nino. A guidare la nutrita pattuglia di sindaci Umberto Di Primio (Chieti), Francesco Maragno (Montesilvano), Gabriele De Angelis (Avezzano) e Tiziana Magnacca (San Salvo).

“Ripartiamo dai tanti sindaci, consiglieri e amministratori che Forza Italia può annoverare in Abruzzo”, conclude Pagano.

Sii il primo a commentare su "Stati generali F.I. all’Aurum, Berlusconi: “Abruzzo terra cara”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*