L’Aquila accoglie suo Cardinale, l’Arcivescovo Petrocchi

Dopo cinque secoli una giornata storica per L’Aquila che accoglie, domani, domenica, il suo Cardinale Arcivescovo, monsignor Petrocchi.

Tutto pronto a Collemaggio per la prima messa da Cardinale di Mons. Petrocchi. Allestito anche un maxi schermo sul prato della Basilica. La stessa Basilica in cui mons. Petrocchi, il 7 luglio di cinque anni fa, inizio’ il suo ministero pastorale in terra Aquilana, domani, alle ore 18.00, lo accogliera’ come Cardinale per la sua prima Messa in citta’. Dopo cinque secoli dagli ultimi tre cardinali vescovi che hanno guidato la Chiesa Aquilana (Amico Agnifili, Giovanni Piccolomini, Pompeo Colonna), L’Aquila, dunque, domani accogliera’ il suo Cardinale Arcivescovo.

Scortato dai Carabinieri in moto, il Cardinale arrivera’ in viale di Collemaggio, dove all’inizio del prato antistante la Basilica lo accogliera’ il Generale di Brigata Giuseppe di Giovanni, Comandante del presidio militare abruzzese dell’Esercito. Accompagnato dal Generale Comandante, il Cardinale Giuseppe Petrocchi passera’ in rassegna 3 plotoni schierati composti da 18 militari ciascuno, appartenenti rispettivamente al Nono Reggimento Alpini, al Comando provinciale dei Carabinieri e alla Guardia di Finanza-Scuola Sottufficiali. Alla fine del prato, sul sagrato della Basilica, trovera’ ad attenderlo alcuni rappresentanti delle Confraternite e delle Aggregazioni Laicali con il Sindaco del Capoluogo Pierluigi Biondi che accompagnera’ Sua Eminenza all’interno della chiesa. Varcata la soglia di Collemaggio, il Cardinale bacera’ il Crocifisso portato dall’Arcidiacono del Capitolo Metropolitano, Can. Sergio Maggioni e aspergera’ se stesso e i presenti con l’acqua lustrale.

Insieme al Sindaco e preceduto dai Canonici percorrera’ la navata centrale della Basilica celestiniana fino a recarsi al mausoleo del Santo Papa Pietro Celestino dove sostera’ in preghiera. Subito dopo si rechera’ in sagrestia per rivestire i paramenti liturgici e iniziare cosi’ la solenne celebrazione eucaristica animata dal Coro di Collemaggio diretto dal Maestro Simone Desideri. Alla concelebrazione parteciperanno alcuni Vescovi tra cui il vice presidente della Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana mons. Gianfranco De Luca, Vescovo di Termoli-Larino, e il Clero Aquilano. A dare il benvenuto al neo Cardinale, a nome dell’intera Chiesa Aquilana, all’inizio della celebrazione sara’ l’Arcivescovo Emerito, mons. Giuseppe Molinari. Per volonta’ del Cardinale Arcivescovo Giuseppe Petrocchi, le offerte raccolte durante la celebrazione saranno interamente devolute alla Parrocchia San Giovanni da Capestrano in Cansatessa per la costruzione della nuova Chiesa e dei nuovi ambienti pastorali. Al termine, prima che il Cardinale dia la Benedizione papale con annessa indulgenza plenaria, il Sindaco rivolgera’ il suo saluto all’Arcivescovo a nome di tutta la Municipalita’.

“Voglio mettermi alla Scuola di Maria – si legge nel ricordino che sara’ distribuito a tutti – per essere un si’ al Signore nella Chiesa e nel mondo”.

Questi i sentimenti con cui mons. Petrocchi vivra’ il suo servizio da Cardinale nella Chiesa.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila accoglie suo Cardinale, l’Arcivescovo Petrocchi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*