Chieti: Costa Trabocchi, corso di cicloturismo

Si terrà a Chieti dal 17 al 23 febbraio, la seconda edizione del corso di ASTA – Alta Scuola di Turismo interamente dedicata al cicloturismo.

L’iniziativa, unica nel suo genere, consisterà in una settimana di formazione intensiva che permette di entrare in contatto com le migliori esperienze nel campo turistico e ambientale, in chiave di cicloturismo, realizzate nei territori di eccellenza e raccontate dalla voce dei protagonisti. L’iniziativa è stata presentata da Roberto Di Vincenzo, presidente Camera di Commercio Chieti, Francesco Di Filippo, Direzione Turismo Regione Abruzzo, Giuseppe Di marco Presidente di Legambiente e Sebastiano Venneri, presidente di Vivilitalia il quale ha ricordato il ruolo importante per la via Verde dei Trabocchi della Provincia di Chieti. E Proprio alla pista ciclabile di 130 km lungo la costa dei Trabocchi che a pettine si inserisce negli scenari interni, è rivolto tale corso. La via verde della Costa dei Trabocchi dovrebbe essere inaugurata nel 2019. Si tratta di una prerogativa speciale che pone l’Abruzzo come capofila del cicloturismo in Italia e non solo.

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Chieti: Costa Trabocchi, corso di cicloturismo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*