Cittadino denuncia: “Esclusi da incontro con Boschi a Mosciano”

borgatti1

“A un gruppo di cittadini è stato impedito di partecipare, a Mosciano, all’incontro col ministro Boschi”, è la denuncia di Marco Borgatti, referente comitato per il no Roseto.

In una nota Borgatti spiega: “Questa mattina mi sono recato all’Hotel Blu Palace di Mosciano per partecipare da libero cittadino all’incontro per il Si al Referendum con ospite il Ministro Boschi. Il mio intento era pacifico ,semplice e razionale: ascoltare le ragioni del SI e, se possibile, fare un paio di domande. Purtroppo appena arrivato sono stato avvicinato dai dirigenti della questura che con garbo hanno comunicato l’impossibilità a partecipare. È stata formulata una lista di 21 nomi di persone non gradite ed io sono una di queste.”

Borgatti si dice meravigliato di fronte a tale restrizione e che in giornata sentirà dei legali per valutare eventuali azioni.

“Trovo davvero incivile tale atto e – prosegue – pone forti dubbi non solo sui contenuti ma anche sui metodi del dibattito di questo referendum. Non più di due settimane fa il comitato del No ha organizzato a Roseto un incontro con Maddalena, Presidente emerito della Corte Costituzionale, e furono invitati esponenti del SI per un confronto. Non si presentò nessuno. Oggi un piccolo gruppo di cittadini si è presentato per porre delle domande e ciò è stato impedito. Quando un Ministro ha paura di confrontarsi con pacifici cittadini vuol dire che esiste un problema democratico. Ma non ci fermeremo di certo difronte a questo evento. Anche i Ministri possono fuggire dal confronto ma non dal voto. Al prossimo Referendum dimostreremo che tanti Davide possono sconfiggere Golia.”

PRECISAZIONI DALLA QUESTURA DI TERAMO: 

“In riferimento ad alcuni articoli apparsi su Organi di Informazione che riportano dichiarazioni del Sig. Marco Borgatti, con cui si riferisce di non essere stato fatto accedere alla Sala Convegni della struttura di Mosciano S. Angelo ove stamani si è tenuto l’incontro “Le ragioni del Sì” con il Ministro per le Riforme Costituzionali, Dr.ssa Maria Elena Boschi, si ritiene doveroso precisare che nessun Dirigente della Questura ha mai fatto riferimento ad una lista di “21 nomi di persone non gradite” perché inesistente”.

LA REPLICA DI MARCO BORGATTI:

“Faccio notare che nella replica della questura non viene negato il fatto dell’impedimento alla mia persona e ad altri di entrare. Smentisce l’esistenza di una lista. Di fatto qualcuno non poteva entrare.Se esiste una lista cartacea o dei nomi comunicati verbalmente la sostanza non cambia. Siamo rimasti fuori. Sinceramente non polemizzo con le forze dell’ordine che sono state , conoscendoci e sapendo che siamo persone tranquille ,garbate e disponibili nel comunicarci tale misura. Chi ha deciso , come e le motivazioni non sta a me dirlo. Ma il fatto resta. Siamo in piena campagna referendaria ed ognuno usa le sue armi. Noi abbiamo la parola e la disponibilità “.

I COMITATI PER IL SI DI MOSCIANO: “DOPO SMENTITA DELLA QUESTURA, NON ACCETTABILI ALTRE RICOSTRUZIONI”

In una nota gli organizzatori del comitato per il Si di Mosciano diffidano, dopo la smentita della Questura, a fornire versioni per le quali vi fossero restrizioni all’ingresso, riservandosi di tutelarsi per il danno di immagine subìto da quella che definisce una “falsa notizia”.

 

 

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Cittadino denuncia: “Esclusi da incontro con Boschi a Mosciano”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*