Montesilvano: profughi in arrivo, cittadini divisi

profughi111

Dopo la notizia del possibile arrivo di altri 40 profughi a Montesilvano, nei pressi dell’ex hotel Excelsior i cittadini si dividono tra tolleranza e preoccupazione.

La notizia era stata anticipata proprio al nostro microfono dal capogruppo di Forza Italia in Regione, Lorenzo Sospiri: a Montesilvano starebbero per arrivare altri 40 profughi. Sono state aperte, infatti, le buste per le offerte dell’ ottavo avviso per l’ospitalità dei profughi in Provincia di Pescara: in totale sarebbero 116 i richiedenti asilo da ospitare nel Pescarese tra Città Sant’Angelo, Turrivalignani, Moscufo e appunto, Montesilvano. I 40 profughi potrebbero essere ospitati dalla società dell’hotel Salus di Pescara, in due palazzine private, tra via Napoli e via Torino.

In particolare sulla situazione montesilvanese Sospiri accende i riflettori e si rivolge al Prefetto di Pescara per evidenziare “l’effetto cumulo che si verrebbe a creare – secondo Sospiri – perché la presenza contemporanea di più strutture ricettive riconvertite dalla loro vocazione turistica alimenta un forte business. Attraverso la sublocazione, le cooperative rispondono al bando e insediano centinaia di profughi in spazi nei quali per mesi e mesi non sanno che fare. La gente che risiede nella zone è stata oltremodo tollerante. Sono mesi che sopporta una situazione di grave difficoltà e di paura su cui si rischia un ulteriore effetto cumulo”.

In effetti i residenti si dividono a metà tra tolleranza: “A noi i profughi non danno alcuno fastidio”, ci dicono, ma anche preoccupazione: “Sono troppi, spesso protagonisti di episodi di violenza”, tuonano altri. Ci sono cittadini che chiedono alle Istituzioni di pensare prima agli Italiani, e coloro che reputano, invece, doveroso aiutare chi chiede asilo, provenendo da situazioni difficili nei loro Paesi.

Guarda il servizio del Tg8:

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano: profughi in arrivo, cittadini divisi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*