Teramo, Corso San Giorgio a rischio chiusura?

Saltato il cronoprogramma per i lavori di restyling di corso San Giorgio a Teramo. I commercianti del centro sono sul piede di guerra e temono la chiusura completa della strada.

I lavori di restyling di Corso San Giorgio vanno a rilento, il crono-programma non viene rispettato e il commercio è ridotto ai minimi termini. Ora però, oltre ai ritardi, spunta un altro possibile problema: il rifacimento del marciapiede che, secondo alcune voci, potrebbe spingere il Comune di Teramo a decretare la chiusura completa della parte centrale del Corso per almeno tre giorni. Se confermata, la situazione potrebbe dare il colpo di grazia al commercio del centro cittadino. Dice Giancarlo Da Rui, presidente Confesercenti:

“Non si è mai parlato di chiusure complete delle attività commerciali per tre o quattro giorni. Ci era stato detto che la ditta avrebbe ‘aggredito’ i marciapiedi di giovedì o di domenica, quando i negozi sono chiusi. Il Comune dice una cosa in riunione e poi ne fa un’altra con la ditta. I commercianti stanno valutando l’ipotesi di una richiesta di risarcimento danni perché sono in crisi. Si registrano cali delle vendite dal 50 al 60%, se non addirittura al 70%. Ci sono colleghi in ritardo con i pagamenti degli affitti e delle bollette, alcune attività commerciali hanno perfino avuto il taglio delle utenze”.

Il Video:

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Teramo, Corso San Giorgio a rischio chiusura?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*