Lanciano: urna nella fontana, le indagini continuano

La vicenda aveva suscitato una certa curiosità a Lanciano, dove l’urna nella fontana era stata rinvenuta qualche giorno fa.

Ora dallo stupore iniziale si cerca di passare alla fase successiva, ossa capire chi, come e perché abbia deciso di disperdere le ceneri proprio lì. Come già emerso nei giorni scorsi, le ceneri sarebbero quelle di una donna di Lanciano emigrata in Belgio parecchi anni fa e cremata dopo la morte. A portare l’urna in Abruzzo potrebbe essere stato il figlio, che avrebbe esaudito così l’ultimo desiderio della madre: tornare nella terra in cui era nata. Il figlio, anche lui proveniente dal Belgio, avrebbe disperso le ceneri intorno alla fontana dove la madre giocava e lavava i panni da ragazzina. L’uomo, incautamente, avrebbe lasciato l’urna nella fontana Civitanova, non considerando che nel suo gesto d’amore filiale potrebbero configurarsi anche alcune ipotesi di reato: dispersione di ceneri vicino corsi d’acqua o abbandono di rifiuti. Inoltre resta anche da scoprire se l’uomo fosse in possesso dell’urna materna legalmente o se l’abbia trafugata.    

Lanciano: nella fontana un’urna le ceneri dal Belgio

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Lanciano: urna nella fontana, le indagini continuano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*