Fanghi dragaggio Ortona, pronti i ricorsi

Fanghi dragaggio Ortona, pronti i ricorsi. In seguito al parere favorevole espresso dall’Ufficio gestione Rifiuti della regione Abruzzo per autorizzare i lavori di escavazione dei fondali del Porto di Ortona, i comuni interessati allo stoccaggio dei fanghi preannunciano una serie di ricorsi.

In particolare il Sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno, ha evidenziato come lo studio della regione Abruzzo sia incompleto. Va ricordato che la Regione Abruzzo ha dato un parere favorevole al dragaggio del Porto di Ortona dopo quello fornito dal Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione D’Impatto Ambientale (CCR-VIA) e dal Comitato regionale sulla pesca. I comuni compresi da Pescara a Pineto sono sul piede di guerra ed annunciano azioni concrete per bloccare tale decisione. Oltretutto, ha sottolineato ancora il sindaco Maragno, sono stati espressi fortissimi dubbi sul progetto di smaltimento dei sedimenti dragati all’interno del bacino portuale ortonese nel sito individuato ad 8 Km dalla zona di rispetto dell’ Area Protetta della Torre di Cerrano. Montesilvano, ha affermato infine maragno, cosi come molti altri comuni della costa interessati, hanno una forte vocazione turistica che andrebbe ad essere lesa con lo stoccaggio dei fanghi dragati nel porto di Ortona. Esistono ancora i margini per impedire questo scempio, ha sottolineato infine il Primo cittadino di Montesilvano, ed adiremo tutte le vie necessarie per farlo.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Fanghi dragaggio Ortona, pronti i ricorsi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*