I problemi della sanità sotto la lente dell’UGL

dig

“La Sanità in Abruzzo: un macigno tra pubblico e privato” è stato il tema del convegno organizzato stamani a Pescara dall’UGL Abruzzo.

Un momento di riflessione e utile per avanzare proposte concrete per migliorare il sistema sanitario pubblico e privato nella nostra regione.

Al convegno hanno preso parte tra gli altri il Segretario Generale dell’UGL, Francesco Paolo Capone, al quale sono state affidate anche le conclusioni del convegno, Gianna De Amicis, Segretario Regionale dell’UGL, ed il dottor Sergio Guerri, Responsabile Lega Dipartimento Sanità della Regione Abruzzo.

Nel corso del convegno è emersa la necessità di ridurre gli sprechi della spesa sanitaria a partire da quella farmaceutica. Solo lo scorso hanno, è stato detto,”Il nostro Paese ha sostenuto una spesa di 30 miliardi di euro”. Altra voce che incide pesantemente sui bilanci della sanità quella legata alla mobilità passiva. Secondo Guerri si devono trovare soluzioni per evitare che sempre più pazienti scelgano di andare fuori regione per farsi curare. In Abruzzo, ha aggiunto ancora il Segretario Regionale dell’UGL, Gianna De Amicis, ci sono strutture sanitarie di eccellenza, sia pubbliche che private, in grado di fornire adeguate prestazioni. Si deve lavorare per favorire la loro collaborazione. Altro aspetto affrontato nel corso dell’incontro, la chiusura dei piccoli ospedali.

Sii il primo a commentare su "I problemi della sanità sotto la lente dell’UGL"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*