Vasto, alla Granito Forte chiesta CIG per 50 lavoratori

Sempre più in crisi il mondo del lavoro nel Vastese. A causa di un calo degli ordini è stato richiesto dai vertici dello stabilimento della Granito Forte di Fresagrandinara, un pacchetto di 13 settimane di cassa integrazione per ammortizzare gli esuberi dovuti al calo di ordini.

Allo stato attuale 50 operai della Granito Forte in cassa integrazione mentre a 25 dipendenti dello stabilimento di Fresagrandinara non è stato rinnovato il contratto. La storica azienda che produce gres porcellanato e che attualmente occupa oltre duecento addetti sta attraversando un momento di criticità a causa di un calo degli ordini. Si rischia la chiusura di due forni. Inoltre lo stabilimento si trova alle prese con un cambiamento nel processo qualitativo per adeguare i suoi standard alle esigenze del mercato. Dai sindacati è giunta la proposta, per i 25 lavoratori in esubero, di fare formazione implementando le tecnologie avanzate.

Sii il primo a commentare su "Vasto, alla Granito Forte chiesta CIG per 50 lavoratori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*