Guardiagrele: abbandonano rifiuti, in 15 incastrati dalle fototrappole

A Guardiagrele la polizia municipale multa 15 persone, incastrate dalle fototrappole: abbandonavano rifiuti senza rispettare le regole della differenziata e del conferimento.

Le contravvenzioni, che vanno da 100 a 500 euro, sono state comminate dalla polizia municipale, diretta dal maggiore Andrea Trappolini, dopo aver individuato i cittadini incivili grazie alle telecamere di videosorveglianza.

Per l’assessore comunale all’ecologia, Piergiorgio Della Pelle, le fototrappole hanno una funzione di controllo preventivo, fungendo da deterrente contro quanti non rispettano le regole del conferimento dei rifiuti e della raccolta differenziata e abbandonano in maniera incivile e indiscriminata il pattume, insozzando il territorio. Dal Comune ricordano inoltre che per quanto riguarda i rifiuti ingombranti esiste la possibilità di conferirli gratuitamente nel centro raccolta di Piano Venna, contattando la Ecolan che svolge anche il servizio di ritiro gratuito a beneficio dei richiedenti.

A Guardiagrele l’impegno dell’amministrazione comunale e dei cittadini per una corretta gestione dei rifiuti è stato premiato per la seconda volta consecutiva dalla Regione Abruzzo e da Legambiente con l’inserimento nella lista dei Comuni ricicloni, con una raccolta differenziata vicina all’80%. L’obiettivo è quello di abbattere la produzione di indifferenziato, portandola al di sotto dei 75 chili per abitante, in modo da ottenere l’ambito riconoscimento di “Comune rifiuti free”.

Sii il primo a commentare su "Guardiagrele: abbandonano rifiuti, in 15 incastrati dalle fototrappole"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*