Palpeggiò una dipendente, condannato commercialista a Lanciano

Palpeggiò una sua dipendente durante i festeggiamenti per un successo ottenuto dalla donna. Un commercialista 71 enne di Lanciano è stato condannato ad un anno e 8 mesi di reclusione (pena sospesa) e al risarcimento di 10 mila euro.

Il fatto sarebbe avvenuto nello studio del commercialista frentano, N.B. di 71 anni nel 2014. Secondo la Procura, PM Francesco Carusi, il commercialista forte della sua posizione avrebbe abusato della sua autorità costringendo la dipendente di 41 anni a subire le molestie. Il fatto risale come già detto all’ 11 novembre del 2014 quando nello studio del commercialista durante i festeggiamenti  per una pratica di lavoro brillantemente conclusa dalla donna il commercialista l’avrebbe prima abbracciata e poi baciata e palpeggiata al seno. L’ episodio portò la dipendente a chiedere prima dei giorni di malattia e poi a dare le dimissioni.  La vicenda è giunta a conclusione dopo due anni e mezzo di udienze. Secondo la difesa, rappresentata dall’ Avvocato Colaneri, la vicenda sarebbe stata originata  da una controversia di lavoro. Il pm Carusi, col legale della donna Raffale Masciantonio, invece ha insistito per la condanna a un anno e 8 mesi di reclusione. Richiesta accolta dal collegio – presidente Andrea Belli, a latere Giovanni Nappi e Stefania Cantelmi – che hanno aggiunto anche una provvisionale di 10.000 euro. Il legale del commercialista presenterà ricorso in appello.

Sii il primo a commentare su "Palpeggiò una dipendente, condannato commercialista a Lanciano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*