Nomina Direttori Asl, il M5S punta su trasparenza e meritocrazia

sdr

Il M5S con il Vicepresidente del Consiglio Regionale Domenico Pettinari primo firmatario, presenta una proposta di legge regionale per garantire ai cittadini trasparenza e meritocrazia nella nomina della Dirigenza Asl.

Sarà depositata martedì prossimo in Consiglio Regionale la proposta di legge regionale, per mettere i partiti fuori dalla sanità abruzzese e garantire ai cittadini trasparenza e meritocrazia nella nomina della dirigenza della Asl. Domenico Pettinari, vice presidente del Consiglio regionale abruzzese in quota M5s, questa mattina in conferenza stampa a Pescara, insieme alla consigliera pentastellata Barbara Stella, ha presentato la proposta di legge che punta ad inserire 5 criteri, “semplici, chiari e stringenti – rimarca Pettinari – in relazione alla nomina delle commissioni esaminatrici, che svolgono un ruolo centrale nel processo di individuazione della figura del Direttore generale”. L’esponente del M5s osserva che “esiste una norma nazionale che, in materia di nomina delle commissioni, demanda alle regioni la scelta dei criteri e delle modalità di selezione”. Pettinari dunque propone di introdurre 5 requisiti che, se la proposta di legge dovesse essere approvata, sarebbero richiesti ai futuri componenti delle commissioni. I requisiti sono quelli di non avere riportato condanne penali per reati contro la pubblica amministrazione, non percepire fondi o avere rapporti professionali retribuiti con la Asl, non svolgere professioni in contrasto con i principi generali perseguiti dal Servizio sanitario, non avere ricoperto incarichi politici negli ultimi 10 anni, non avere già svolto l’incarico per più di due mandati.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Nomina Direttori Asl, il M5S punta su trasparenza e meritocrazia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*