“Inventiamo una banconota”: una classe abruzzese tra i finalisti superando 800 scuole

La classe terza della primaria di Castiglione Messer Marino è fra i tre finalisti del concorso nazionale “Inventiamo una banconota”. Ideato dalla Banca d’Italia, in un progetto di educazione finanziaria, ha visto partecipare quasi 800 scuole.

Gli alunni saranno a Roma il prossimo 10 maggio, nella sede centrale della Banca d’Italia, per la finale del concorso. La banconota da loro ideata ha avuto come tema l’istruzione, la cultura che rende liberi o più liberi. Alla domanda “cosa farei con i soldi del mondo” i bambini hanno risposto, disegnando sul loro bozzetto più scuole, più istruzione, più cultura per tutti. “In sintesi conoscere per decidere, per essere cittadini più consapevoli e indipendenti” spiega il dirigente scolastico Marco De Marinis.

Gli alunni, guidati dalla maestra Regina Pierantonio, hanno ricevuto un assegno di mille euro da Alessandro Tosoni della Banca d’Italia, referente per l’educazione finanziaria in Abruzzo. “La commissione esaminatrice ha premiato il miglior disegno ‘al buio’, è un ulteriore motivo di orgoglio per noi – ha aggiunto De Marinis – perché non hanno premiato una scuola piccola di un’area disagiata, ma hanno premiato la banconota più bella e più coinvolgente”.

Sii il primo a commentare su "“Inventiamo una banconota”: una classe abruzzese tra i finalisti superando 800 scuole"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*