Tifosi violenti nel Teramano

Lazio and AS Roma's supporters clash prior to the start of a Serie A soccer match at Rome's Olympic stadium, Sunday, April 18, 2010. Police have intervened after Lazio and AS Roma fans threw firecrackers at each other inside Stadio Olimpico ahead of the Rome derby. Police in riot gear formed a barrier to prevent the supporters from coming into contact with one another Sunday. The start of the Serie A match was brought forward by two hours due to security concerns. (AP Photo/Pier Paolo Cito)

Tifosi violenti nel Teramano. Tifo sempre più violento nel Teramano. Gli ultimi episodi di cronaca registrati domenica scorsa ripropongono in tutta la sua drammaticità il fenomeno sociale. Sia sui campi di calcio che sul parquet di pallacanestro si è consumata l’ennesima domenica di violenza sportiva.

Arbitri assediati dai tifosi, atti vandalici compiuti all’hotel del Presidente della loro squadra, gli episodi si susseguono drammaticamente. Non importa se il palcoscenico sia quello della serie A o delle categorie meno importanti, la violenza è sempre ingiustificata. Domenica scorsa è accaduto in particolare, sia prima che dopo le gare  del Campionato di Promozione, Santegidiese Mosciano, che in quello di Seconda categoria tra Sannicolese e Real Castelnuovo. Si è reso necessario l’intervento dei Carabinieri per scortare fuori dallo stadio l’ arbitro, donna, Claudia Di Sante Marolli. La colpa attribuita dai tifosi, quella di aver fischiato la fine dell’incontro mentre un giocatore della squadra di casa stava calciando in porta. Sull’ episodio è stata aperta un’indagine e nei prossimi giorni potrebbero arrivare i primi provvedimenti. A Sant’Egidio invece un tifoso di 21 anni rischia il Daspo in quanto  all’ingresso allo stadio è stato perquisito dai Carabinieri e nel suo zaino è stato trovato un fumogeno che è stato sequestrato. Il giovane, D.G. è stato denunciato proprio in occasione del  derby con il Mosciano. A San Nicolò infine, altro episodio contro il direttore di gara è stato addirittura circondato dai tifosi e costretto a trovare riparo negli spogliatoi. L’arbitro è riuscito a raggiungere la sua auto fuori dallo stadio soltanto grazie all’intervento dei Carabinieri che lo hanno scortato fino al parcheggio. Una violenza inaudita che dimostra un disagio diffuso al quale si dovrebbe dare maggior attenzione!

 

 

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Tifosi violenti nel Teramano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*