L’Istituto Tostiano chiede sostegno alle Istituzioni

L’Istituto Tostiano chiede sostegno alle Istituzioni. Se la Regione Abruzzo e gli sponsor privati dovessero far venir meno il loro sostegno potrebbe essere a rischio il futuro dell’attività dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona. Lo ha sottolineato il Presidente Marco Ciccone il quale rivolge un accorato appello.

L’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona rivolge un accorato appello alle Istituzioni locali, in modo particolare alla Regione Abruzzo, affinché siano destinati i fondi necessari per garantire il futuro dell’attività di una delle Istituzioni più prestigiose del nostro territorio conosciuta in tutto il mondo. In mancanza di un sostegno economico, è stato detto, sono a rischio anche il pagamento degli stipendi dei dipendenti. Eppure di iniziative culturali di rilievo l’Istituto ne ha fatte. Dopo l’anno del centenario e delle celebrazioni della morte di Francesco Paolo Tosti, un’altra grande iniziativa è stata presentata alla stampa internazionale, ha ricordato il Presidente Ciccone. The song of a Life, ovvero la pubblicazione integrale delle composizioni per canto e pianoforte di Francesco Paolo Tosti, edite da Brilliant Classics. Il progetto, ha sottolineato il Presidente, è stato il frutto di una coproduzione tra l’ Istituto Nazionale Tostiano di Ortona e l’Associazione Amici della Musica di Foligno  ed è l’ultima attività seguita dal Professor Francesco Sanvitale.

Sii il primo a commentare su "L’Istituto Tostiano chiede sostegno alle Istituzioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*