Pescara: famiglie evacuate Ater, F.I. chiede interventi urgenti

dav

Famiglie evacuate da alloggi Ater in Via Lago di Borgiano a Pescara: F.I. chiede interventi urgenti.

Ad oltre trenta giorni dallo sgombero le 236 persone evacuate d’urgenza, tra cui bambini, anziani e disabili, sono ancora sistemate in hotel della zona ed alloggi momentanei. I rappresentanti di Forza Italia chiedono al Presidente D’Alfonso nuovi fondi per la loro sistemazione. I 5 milioni di euro deliberati dalla Regione Abruzzo lo scorso 14 luglio, ha sottolineato il capogruppo regionale del partito Azzurro Lorenzo Sospiri, secondo quanto riportato dalla delibera n. 394 sono destinati infatti alla manutenzione di alcuni alloggi  dell’Ater ma non alla sistemazione delle famiglie di Via lago di Borgiano. Ad oggi per la sistemazione delle 84 famiglie si sta facendo carico il Comune di Pescara che ha già impegnato 200 mila euro, fondi che la regione Abruzzo o l’Ater dovranno restituire all’amministrazione comunale rischio il dissesto di bilancio.

“Se tale somma non sarà restituita entro agosto, ha sottolineato il Capogruppo di F.I. al Comune di Pescara Marcello Antonelli- presenteremo un esposto alla Corte dei Conti per danno erariale”.

nessun appartamento popolare attualmente libero sarà reso agibile o occupabile ma saranno ristrutturati soltanto quelli già abitati. Pertanto si chiedono gli esponenti di Forza Italia, chi dovrà provvedere alla sistemazione delle 84 famiglie evacuate. A D’Alfonso si chiede di rinunciare a qualche provvedimento non impellente, ha sottolineato ancora Sospiri, come la piscina a Manoppello o al Parco delle Meraviglie Marine o alla ristrutturazione del Teatro Michetti o allo Skatepark, solo per citarne alcuni e destinare nuovi fondi all’emergenza abitativa popolare.

Sii il primo a commentare su "Pescara: famiglie evacuate Ater, F.I. chiede interventi urgenti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*