Rigopiano, bloccate le donazioni per Samuel

Rigopiano, bloccate le donazioni per Samuel. Per il piccolo Samuel, rimasto orfano dopo la tragedia al Resort Rigopiano di Farindola, sono stati raccolti oltre 137 mila euro. Ma nessuno può usarli.

La tragedia, come si potrà ricordare, fu provocata dal distaccamento di una slavina che spazzò via il resort in cui il piccolo Samuel era in vacanza con i genitori. Marina Serraiocco e Dino Di Michelangelo i coniugi di Chieti furono tra le 29 vittime della tragedia del 18 Gennaio scorso. Il Comune di Osimo, si era subito attivato per una raccolta fondi da destinare al piccolo Samuel Di Michelangelo orfano ad appena sette anni. Si mise in moto una grande gara di solidarietà in tutto il Paese. Gli italiani adottarono il bimbo scampato alla tragedia ed in poco tempo furono raccolti oltre 130 mila euro. Ma ora si è appreso che quei fondi sono bloccati nel conto corrente aperto dall’Amministrazione Comunale di Osimo. Dall’Aprile scorso il Tribunale dei Minori di Ancona non ha ancora provveduto alla nomina di un tutore. Nel frattempo la competenza è passata al Tribunale minorile di Chieti. Il bimbo è stato affidato ai nonni teatini, paese d’origine dei genitori, ma come tutore provvisorio è stato nominato uno zio paterno. Fino a quando non sarà fatta la nomina definitiva nessuno potrà beneficiare dei soldi raccolti. Il Comune di Osimo nel frattempo sarà garante delle somme raccolte fino alla loro erogazione.

Sii il primo a commentare su "Rigopiano, bloccate le donazioni per Samuel"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*