Accorpamento piccoli tribunali, i sindaci trattano

Il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, ha chiesto di incontrare il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, per condividere strategie e ipotesi di soluzione per la salvaguardia dei Tribunali del capoluogo Peligno e di quello Marsicano, considerata la proposta della commissione regionale di un accorpamento tra i due presidi giudiziari.

Lo ha detto lo stesso sindaco nell’audizione di ieri all’emiciclo, davanti alla commissione regionale presieduta dal presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio e istituita sui Tribunali a rischio.

“Ribadire l’importanza del Tribunale di Sulmona per un vasto territorio montano come il nostro è stato al centro del mio intervento nell’audizione oggi dinanzi alla Commissione regionale inerente i tribunali abruzzesi. Ritengo importante – ha spiegato Casini – favorire il confronto con tutti i soggetti interessati per individuare soluzioni condivise che portino alla salvaguardia dei presidi di legalità e di giustizia delle aree interne oggi a rischio. Proprio a supporto della nostra volontà di dialogare, senza che prevalgano posizioni tese a mettere in competizione tra loro i territori, è mia intenzione incontrare il sindaco di Avezzano, che ho provato a contattare già nei giorni scorsi, al fine di discutere in merito all’ipotesi avanzata dalla Commissione di un eventuale accorpamento con il Tribunale di Avezzano” ha aggiunto. “

È importante a mio avviso entrare nel merito delle singole proposte, tenendo anche in considerazione il fatto che l’unica proposta tecnica presentata finora è quella del presidente del Tribunale di Sulmona” ha concluso Casini.

Sii il primo a commentare su "Accorpamento piccoli tribunali, i sindaci trattano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*